Home Gatti Salute dei Gatti Il soffio al cuore nel gatto: cos’è e cosa fare

Il soffio al cuore nel gatto: cos’è e cosa fare

CONDIVIDI

Tutto quello che c’è da sapere sul soffio al cuore nel gatto: condizione che non deve essere mai sottovalutata.  

soffio al cuore gatto
Il soffio al cuore nel gatto (Foto fonte Pixabay)

Il soffio al cuore è un “rumore anomalo” legato al flusso sanguigno che può essere percepito dal veterinario durante una visita. Quando il veterinario, durante un consueto controllo, vi informa che il vostro amico gatto ha il soffio al cuore non dovrete sottovalutare assolutamente la condizione appena appresa.

Il gatto e il soffio al cuore: cosa c’è da sapere

soffio cuore gatto
Cosa fare se il gatto ha il soffio al cuore (Foto fonte Pixabay)

Il soffio al cuore nel gatto può essere asintomatico e sintomatico.

Nel primo caso Micio non ha sintomatologia e mentre il veterinario lo visita per altre questioni riscontra quel “rumore anomalo” descritto precedentemente. Il veterinario vi consiglierà di far fare al felino una visita al cuore da un cardiologo veterinario che tramite ecocardiografia, radiografia, elettrocardiogramma provvederà innanzitutto a stabilire la gravità del problema e poi a impostare un piano di controllo. Il gatto non guarirà dal soffio al cuore, ma bisognerà agire in modo da controllare la situazione e rallentarne la progressione.

Nel secondo caso sappiate che le malattie cardiache sono difficili da individuare visto che i sintomi più comuni (affanno, tosse, vomito, difficoltà respiratorie e perdita di peso) sono correlate a svariate malattie del gatto. Per giungere ad una diagnosi certa è fondamentale sottoporre il felino a visita cardiologica e in base all’esito degli esami il medico indicherà la terapia più idonea in base alla malattia riscontrata e alla sua gravità. La maggior parte dei soffi cardiaci non ha bisogno di terapie o operazioni chirurgiche.

Ma perché il gatto ha il soffio al cuore? Perché c’è un difetto nell’anatomia del muscolo cardiaco o perché ha una malattia cardiaca oppure perché è presente una malattia infettiva.

La causa più comune è l’ispessimento dei bordi delle valvole cardiache: questa patologia va sempre tenuta sotto controllo perché può portare a malfunzionamenti gravi o scompensi minori.

Cosa può fare l’uomo per aiutare un gatto col soffio? Cercate di trovare tutte le soluzioni che possano consentire a Micio di vivere serenamente, senza stress o altri tipi di pressioni. Dovrete inoltre farlo seguire costantemente dal cardiologo veterinario. Le malattie cardiache trascurate possono diventare potenzialmente letali indipendentemente dall’età, dal sesso e dalla razza del vostro amico a quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI