Home Gatti Salute dei Gatti Triadite nel gatto: cause, sintomi e trattamento

Triadite nel gatto: cause, sintomi e trattamento

Sindrome poco conosciuta ma molto comune nel mondo felino. Vediamo insieme cos’è la triadite nel gatto e come si cura.

triadite nel gatto
(Foto Adobe Stock)

La triadite nel gatto è una condizione che consiste nella presenza di 2 o 3 patologie infiammatorie che colpiscono contemporaneamente il nostro amico peloso.

Tale condizione non è molto conosciuta. Tuttavia è molto comune nei nostri amici a quattro zampe. Vediamo insieme cos’è la triadite nel gatto e cosa bisogna fare a riguardo.

Triadite nel gatto: cause e sintomi

La triadite è una condizione che può presentarsi nel felino, essa consiste nella compresenza di un’infiammazione intestinale, pancreatica e/o epatica nel Micio.

Gatto Malato
(Foto da Pinterest)

Tuttavia le infiammazioni al pancreas, all’intestino e al fegato non si presentano tutte e tre in contemporanea. Alcuni felini potrebbero presentare un’infiammazione al pancreas e all’intestino, altri al fegato e all’intestino e altri ancora al pancreas e al fegato.

La triadite colpisce principalmente il felino, in quanto in quest’ultimo il dotto coledoco e il dotto pancreatico si uniscono prima di arrivare nell’intestino, Quindi pancreas, fegato e intestino sono collegati tra loro, e l’infiammazione di un organo può coinvolgere anche gli altri.

Le cause principali della presenza di triadite nel gatto sono:

  • Malfunzionamento dello sfintere di Oddi;
  • Vomito (in quanto causa un aumento della pressione interna dell’intestino quando si presentano i conati);
  • Alterazione della flora microbica intestinale.

I principali sintomi di tale condizione sono:

A seconda degli organi coinvolti, il nostro amico a quattro zampe potrebbe presentare alcuni sintomi piuttosto che altri.

Potrebbe interessarti anche: L’iperkaliemia nel gatto: cause, sintomi e rimedi del disturbo

Triadite nel gatto: diagnosi e trattamento

Nel caso in cui il Micio presenti uno o più sintomi sopraelencati, è opportuno contattare il veterinario.

gatto dal veterinario
(Foto Pinterest)

Se quest’ultimo sospetta la presenza di triadite nel felino, inizierà ad effettuare esami del sangue completi, ecografie addominali ed un’eventuale endoscopia.

Tuttavia per avere una diagnosi definitiva di triadite nel gatto, lo specialista effettuerà un esame istopatologico del fegato, dell’intestino e del pancreas del gatto.

Il trattamento della triadite nel felino dipende principalmente dalle condizioni degli organi del Micio che sono stati colpiti. Solitamente il gatto viene ricoverato per ricevere la terapia giusta.

Potrebbe interessarti anche: Come evitare che il gatto butti fuori la sabbia dalla lettiera

Quest’ultima spesso comporta la prescrizione da parte del veterinario di antibiotici, antidolorifici, antinfiammatori, fermenti lattici, protettori per il fegato e fluidoterapia endovenosa.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante