Home Gatti Come scegliere la piscina per il gatto: modelli, materiale e dimensioni

Come scegliere la piscina per il gatto: modelli, materiale e dimensioni

Comprare una piscina per il gatto è uno dei modi più efficaci per rinfrescarlo dal caldo estivo, ma occorre scegliere quella giusta. Ecco come.

Come scegliere la piscina per il gatto
(Foto Adobe Stock)

Gli accessori per animali domestici sono in costante aumento. D’altronde se la domanda sale, il mercato aumenta l’offerta. Le esigenze degli animali da compagnia, sempre più considerati veri e propri membri della famiglia, vengono accontentate in ogni modo dai rispettivi compagni umani. Per questo oggi sono rinvenibili accessori impensabili solo fino a pochi anni fa. Uno di essi? La piscina per il gatto: ecco qualche dritta per scegliere quella giusta.

Il gatto e… l’acqua

Prima di lanciarvi nell’impresa di scegliere e comprare la piscina per il vostro gatto, riflettete bene sull’utilità dell’acquisto.

Gatto e acqua
(Foto Pixabay)

Si sa, di norma il felino non è un grande amante dell’acqua. Per fortuna non si tratta di una regola generale; anche perché se così non fosse non esisterebbero le piscine per gatti.

Se abituato fin da piccolo, l’animale non disdegna l’acqua, comprendendone fin da subito la funzione rinfrescante. Il problema, di solito, sorge successivamente; ovvero quando pretendiamo che il felino, oramai già adulto, comprenda la funzione di uno dei nostri “souvenir”.

Si può sempre provare ad abituarlo, anche se ormai già grande; purché non si pretenda un risultato sicuro. D’altronde, di modi per rinfrescare il gatto ce ne sono diversi; non necessariamente dobbiamo ricorrere alla piscina.

Potrebbe interessarti anche: L’aria di mare fa bene al gatto? Rispondono gli esperti

Scegliere la piscina per il gatto: quali sono i fattori da considerare

Fatta tale doverosa premessa, passiamo ad analizzare quelli che sono i parametri da prendere in considerazione nello scegliere la piscina ideale per il nostro gatto: dimensioni, materiali, modelli.

Il gatto sta annegando
Il gatto sta annegando: cosa fare (Foto Adobe Stock)

Ecco cosa sapere:

  • Dimensioni: se abbiamo un solo gatto, non si pongono particolari problemi per la grandezza dell’accessorio. D’altronde, come noto, le razze feline sono caratterizzate da taglie sostanzialmente omogenee. Diverso il discorso se compriamo la piscina per più gatti; in questo caso dovremo calcolare bene lo spazio che occorre ai nostri amici a quattro zampe, anche per evitare situazioni di possibile conflitto causate da distanze troppo ravvicinate. Quando si parla di dimensioni, poi, non ci riferiamo solo alla superficie dell’accessorio, ma anche ai bordi, la cui altezza deve essere tale da consentire un accesso agevole. Per i gatti, in verità, non si pongono particolari problemi a riguardo; anzi, dei bordi un po’ più alti potrebbero rassicurare maggiormente l’animale, poiché meno visibile dall’esterno:
  • Materiali: anche questo parametro ha una grande importanza. D’altronde non possiamo dimenticare un piccolo, grande dettaglio: gli artigli del gatto. Pertanto la piscina deve essere costituita in prodotti resistenti all’azione del felino; in caso contrario potrebbe facilmente bucarli, rendendo l’accessorio inutilizzabile. Si consigliano piscine in PVC o in plastica dura;
  • Modelli: il mercato ne offre diversi. Ecco quali
  1. Piscina rigida: Grande, resistente e pesante: sono le caratteristiche principali della piscina rigida. Non è il massimo da scegliere, se abbiamo intenzione di trasportarla, e comunque richiede adeguato spazio in giardino. Dotata di tappo scarico, consente l’immediata fuoriuscita dell’acqua, per una pulizia più agevole;
  2. Piscina gonfiabile: come da nome, si tratta di un dispositivo gonfiabile; leggero, maneggevole, è facilmente trasportabile, ovunque si vada. Attenzione al materiale di produzione; gli artigli del gatto potrebbero essere letali;
  3. Piscina pieghevole: è il modello più diffuso, la via di mezzo tra piscina rigida e gonfiabile, in quanto sintetizza in un unico prodotto i pregi dell’una e dell’altra. Resistente e allo stesso tempo flessibile, in quanto pieghevole, può essere trasportata ovunque; molti modelli, per altro, sono dotati del tappo di scarico, che le piscine gonfiabili di norma non possiedono;

Potrebbe interessarti anche: Si può portare il gatto in spiaggia? Cosa dice la legge

  • Fondo: nello scegliere la piscina per il gatto va prestata attenzione anche a questo elemento. Esistono infatti dei modelli appositi che favoriscono l’intensità e la varietà dei riflessi acquatici, aumentando la curiosità del gatto.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

A. S.