Home News 50 anni e non sentirli: l’ippopotamo più longevo partorisce ancora (VIDEO)

50 anni e non sentirli: l’ippopotamo più longevo partorisce ancora (VIDEO)

Camilla, con i suoi 50 anni, è l’ippopotamo femmina più longevo e ha da poco partorito il suo 14esimo figlio

Camilla e suo figlio (Screen video Facebook)
Camilla e suo figlio (Screen video Facebook)

Grande mammifero africano, l’ippopotamo è un animale a rischio d’estinzione per colpa del bracconaggio e la diminuzione dei loro habitat. Il loro peso, che nei maschi è maggiore, varia tra l’1,4 alle 3 tonnellate, ma alcuni esemplari posso anche superare questa soglia. Hanno una testa grande, zampe corte con il corpo completamente privo di peli, se non sul muso e sulla punta della coda, che assume una forma quasi cilindrica.

Non è da sottovalutare però il loro massiccio aspetto, che si penserebbe potrebbe renderli lenti. Assolutamente il contrario, è un’animale abbastanza agile che può raggiungere fino ai 40km/h, e riesce a risalire ripide rive quando fuoriesce dall’acqua. Il goffo aspetto e modo di camminare è dovuto al loro adeguarsi alla vita nell’acqua, infatti la sua conformazione, specialmente della testa gli permette di rimanere sotto la superficie per moltissimo tempo.

Hanno fino a 40 denti, sono erbivori, mangiando davvero poco rispetto al loro peso, vivono in gruppo e la loro aspettativa di vita va dai trenta ai quarant’anni. Quando le femmine di ippopotamo devono mettere al mondo il loro piccoli, si isolano dal gruppo per proteggere il nuovo nascituro.

Ed è proprio quello che ha fatto Camilla, ippopotamo 50 enne, prima di mettere al mondo il suo 14esimo figlio.

Potrebbe interessarti anche: Nato un esemplare di ippopotamo pigmeo nello zoo, la specie è in via di estinzione

Camilla, l’ippopotamo più longevo

Mamma e figlio (Screen video Facebook)
Mamma e figlio (Screen video Facebook)

E’ l’ippopotamo più grande d’età d’Europa, vive nel Parco Natura Viva in provincia di Verona, e Camilla con i suoi 50 anni non smette di stupire. Preoccupati per la sua salute, data l’età, gli operatori del parco l’hanno iniziata a controllare maggiormente per timore che si fosse isolata dal gruppo per qualche problema fisico, mettendo in allarme l’intera struttura.

Ma la femmina è riuscita a stupire e riempire di gioia tutti.
Dall’acqua è uscita la testolina del suo 14esimo figlio, dal quale non si separa mai. Lo accudisce con forza e vigore, lo tiene vicino a se, lo allatta sott’acqua e inizia ad insegnarli come fare i primi passi nel mondo.

Trascorrono gran parte della loro giornata immersi, e Camilla lo allatta sott’acqua” così racconta del legame tra la “mamma più anzianaippopotamo e il suo piccolo, il veterinario e direttore tecnico del parco C.S.. Ottima la salute di mamma e figlio, nonostante ci fossero dei timori legati all’avanzata età della femmina. Sono adorabili insieme essendo lei super protettiva e lui che non la lascia un secondo, diventando la sua ombra.

Il legame tra mamma e figlio è molto forte fino all’anno di età” spiega il veterinario “quando il piccolo comincerà a sperimentare un po’ di indipendenza, senza perdere però alcune cure materne” finendo con il dire che quando avrà circa quattro anni, arriverà anche la sua maturità sessuale e la vita vera e propria, che come il resto della sua specie, sarà con un forte legame con l’acqua.

Nonostante le basse aspettative di vita di questi animali, causa gli atti orribili che compie l’uomo, il Parco Natura Viva è riuscito a proteggere e far crescere sani e in salute questi esemplari, portando Camilla ad avere un record tutto suo!

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M