Home News Viene adottata, 5 mesi dopo la cagnolina ritrovata in fin di vita...

Viene adottata, 5 mesi dopo la cagnolina ritrovata in fin di vita (FOTO)

La cagnolina viene adottata, 5 mesi dopo viene ritrovata in fin di vita. L’organizzazione farà di tutto per darle giustizia

Gwendolyn ritrovata 5 mesi dopo adozione (Screen Facebook)
Gwendolyn ritrovata 5 mesi dopo adozione (Screen Facebook)

L’essere umano sa essere davvero crudele. La cattiveria e la non curanza con la quale si approccia agli animali è crudele e orribile. Troppe le storie che vedono come vittime indifese i pelosetti, tra di loro Gwendolyn.

La cagnolina era stata adottata, ma solo 5 mesi dopo è stata ritrovata in fin di vita vicino ad un cassonetto con 30 chili in meno, rispetto al peso che aveva quando era stata presa. Gli operatori che l’hanno trovata non potevano credere ai propri occhi. Il dolore e la sofferenza provata dalla quattro zampe era visibile nei suoi occhietti e nel suo fisico.

Stanca e allo stremo delle forze, non riusciva neanche a sostenersi sulle zampette. Portata di nuovo al rifugio da dove era stata presa, le cure e l’amore dimostrategli hanno fatto si che si riprendesse ed oggi è pronta per iniziare una nuova vita.

Potrebbe interessarti anche: Deve rinunciare all’Husky, dopo 4 anni la ritrova cieca e maltrattata (FOTO)

Adottata la cagnolina viene ritrovata in fin di vita

Gwendolyn (Screen Facebook)
Gwendolyn (Screen Facebook)

La Dallas Dog, Texas, Stati Uniti sul proprio profilo social racconta la terribile storia di Gwendolyn. La cagnolina è stata adottata, 5 mesi dopo, a novembre, viene ritrovata abbandonata in fin di vita vicino un cassonetto dell’immondizia. Non si sa se quello è il luogo dove è stata lasciata, o se sia stata la pelosetta a raggiungerlo.

La cucciola non aveva più forze, era stremata, stanca e con una differenza di 30 chili rispetto al suo peso nel momento dell’adozione. Il dolore provato dalla cagnolina è moltissimo, cosa che fa ancor di più arrabbiare gli operatori che si sono presi cura di lei.

Dal momento in cui l’ho lasciata ieri, non sono riuscito a togliermela dalla testa” inizia così il post pubblicato dall’organizzazioneho pensato a tutte le ragioni per cui qualcuno potrebbe farle questo, e non riuscivo proprio a capirlo. Non riesco a capire come e perché“.

Delusione, ira, tristezza, questo quello provato nel ritrovare in quelle condizioni la piccola.
Sono andati in canile con la speranza di trovare un cane di famiglia, eppure è stata trovata abbandonata con 30 chili in meno di quando l’hanno adottata” continuano “quando gli adottanti di Gwendolyn camminavano su e giù per le file di 100 o più cani speranzosi al Dallas Animal Shelter, a cosa pensi che stessero pensando?“.

Cosa li ha spinti a scegliere lei? È stato amore a prima vista? Pensi che ad un certo punto l’abbiano amata? Se sì, cosa è cambiato?” si chiedono “perché l’hanno scaricata? L’hanno lasciata pensare che fosse troppo debole per ritrovare la strada di casa? O era questo il loro piano fin dall’inizio?“. Tante le domande senza risposta, ma alle quali se ne cerca una.

Nessuno si arrenderà fin quando la pelosetta non avrà la giustizia che merita.
Gwendolyn, ti ho promesso che avrei combattuto per te. Ho richiesto tutti i vostri registri, e qualsiasi comunicazione interna (email, ecc)” affermando che “te lo prometto, dolce ragazza, sto raccogliendo gli strumenti per fare guerra a chi ti ha fatto questo. Sei troppo debole per stare in piedi ora, quindi io lotterò per te“.

La cucciola grazie alle cure e all’affetto ricevuto nella struttura, si è dimostrata una vera guerriera, che ad oggi è pronta per dare inizio ad una nuova avventura con la speranza che la famiglia degna di lei si faccia avanti e che finalmente possa trovare la felicità che merita.