“Aiutatemi”: l’appello della volontaria è pieno di rabbia e disperazione – VIDEO

Foto dell'autore

By Giada Ciliberto

News

L’appello della volontaria è colmo di rabbia e disperazione: la situazione è divenuta insostenibile e sceglie di chiedere aiuto.

cucciolo cane oscar rifugio
Il piccolo Oscar (Facebook Zito Calogera – Amoreaquattrozampe.it)

Lui è Oscar, il primo dei cinque cuccioli crudelmente abbandonati, appena cinque giorni fa, di fronte al rifugio di una volontaria dell’associazione “Angeli a 4 Zampe” di Agrigento. Il 22 marzo scorso, dopo essersi trovata di fronte al fatto compiuto, la volontaria, pur cercando da subito un modo per trovare una sistemazione ai cuccioli, ha voluto al contempo condividere la sua frustrazione di fronte a tanto menefreghismo.

“Aiutatemi”: l’appello della volontaria è pieno di rabbia e disperazione – VIDEO

piccolo suami sterilizzazione abbandono
Il cucciolo Suami (Facebook Zito Calogera – Amoreaquattrozampe.it)

Il secondo cucciolo in evidenza è il piccolo Suami. Anche lui, come Oscar – il precedente pelosetto dal manto nero e con un’adorabile chiazza bianca sul petto – è stato abbandonato dai suoi proprietari piuttosto che essere sterilizzato. Assieme alla suddetta coppia, vi sono anche altri tre piccoli cagnolini, battezzati dalla volontaria con i rispettivi nomi di Arthur, Ginger e Kaily.

Ad aiutare i cuccioli lasciati in strada senza alcuna protezione, da chi avrebbe dovuto prendersi cura di loro, oltre agli addetti ai lavori – per garantire il loro benessere – intervengono spesso anche alcuni personaggi appartenenti al mondo dello spettacolo. Fra questi uno dei casi più recenti, e relativi stavolta all’universo musicale, è quello di Jovanotti.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Nel frattempo, anche la volontaria responsabile dell’associazione no-profit con sede in Sicilia, non avendo più parole di fronte a un simile trattamento nei confronti degli animali, si è incaricata di prendersi cura lei dei cuccioli abbandonati, almeno finché non troveranno una casa per sempre attinente alle loro necessità.

Dovete affrontare la prima visita dal veterinario con il vostro cucciolo? La preparazione e i costi li trovate nell’articolo in evidenza.

L’esatto momento in cui i pelosetti sono stati ritrovati al lato opposto della strada dove si trova il rifugio è stato inoltre documentato da un toccante filmato condiviso su Facebook, dalla volontaria, nei giorni scorsi. I piccoli cagnolini, “3 maschi e 2 femmine” erano stati rinchiusi in un paio di scatole di cartone e impacchettati come se fossero degli oggetti. Quando la volontaria si è avvicinata alla scatola ha infine visto spuntare, dalle coperture di plastica presenti all’interno dei due contenitori, i cinque cuccioli.

Fortunatamente sembra che in molte persone, sui social network, abbiano mostrato – sin da subito – tanta solidarietà e disponibilità di fronte all’appello condiviso dalla volontaria. Non resta, dunque, che sperare – adesso – che la richiesta di adozione dei cuccioli – indifesi e bisognosi d’amore – venga realmente ascoltata e dunque assecondata il più presto possibile. In attesa che questo avvenga ciascuno dei pelosetti è stato regolarmente microchippato.

Gestione cookie