Home News Allevamento abusivo di cani a Reggio Emilia: 21 cani sequestrati

Allevamento abusivo di cani a Reggio Emilia: 21 cani sequestrati

Allevamento abusivo di cani a Reggio Emilia. La struttura è posta sotto sequestro mentre i cuccioli sono stati trasferiti in un altro posto

Carabinieri Reggio Emilia (Foto carabinieri forestale)
Carabinieri Reggio Emilia (Foto carabinieri forestale)

Le brutte notizie riguardanti gli animali non si placano. A Reggio Emilia è stato ritrovato un allevamento abusivo di 21 cani, compresi anche cinque setter inglesi, un king cavalier e Bracchi italiani, insieme a tre cuccioli nati da più di 48 ore. Sulla vicenda sono state condotte delle verifiche dove sono emerse varie irregolarità. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Potrebbe interessarti anche: Scoperto un allevamento abusivo di animali in Alezio: tutti i dettagli

Allevamento abusivo di cani a Reggio Emilia, l’ennesimo episodio di illegalità

cane tra le sbarre (Foto Pixabay)
cane tra le sbarre (Foto Pixabay)

Le prime verifiche condotte sul caso evidenziano per prima cosa, la presenza di esemplari non registrati seguiti da cessioni mai regolarizzate all’anagrafe canina. I militari hanno eseguito le indagini sulla vicenda, scoprendo che il commercio proveniva da piattaforme online conosciute, includendo pagamenti incassati in contanti. L’errata gestione della situazione dipendeva anche dall’illegalità con la quale venivano trattate gli stati di conduzione degli animali.

Potrebbe interessarti anche: Scoperto allevamento abusivo e traffico illegale di 61 cuccioli di cani a Piubega

La mancanza di un’autorizzazione per l’amministrazione dell’allevamento era solo la prima dei tanti danni che venivano provocati non solo agli animali ma si riversavano anche sull’ambiente medesimo. Nell’allevamento infatti sono stati scoperti reati di scarico non autorizzato di acque reflue industriali, smaltimento illecito di rifiuti, compresi anche quelli di natura amministrativa relativa all’allevamento e alla pensione per cani. Dopo aver effettuato tutte le indagini del caso, i quattro zampe sono stati sequestrati e trasferiti in una struttura qualificata. Tale azione ha coinvolto anche i documenti sanitari e il pedigree. Il sequestro è stato realizzato dai carabinieri del nucleo forestale, in collaborazione con la polizia locale di Reggio, il servizio veterinario e di igiene pubblica dell’azienda Usl.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Benedicta Felice