Home News Animali del circo in difficoltà, la rete Coldiretti si mobilita per sostenerli

Animali del circo in difficoltà, la rete Coldiretti si mobilita per sostenerli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:04
CONDIVIDI

Animali del circo che si trovano ad affrontare il problema della mancanza di cibo a causa del lockdown che ha coinvolto il settore circense

Un membro del circo (Foto Pixabay)
Un membro del circo (Foto Pixabay)

Un sostegno concreto a favore degli animali dell’Imperial Royal Circus che devono fare i conti con la scarsità di cibo a loro disposizione. Cammelli, zebre, giraffe, cavalli e molti altri che allo stato attuale si trovano a Montecatini Terme sono privi di sostentamento a causa del blocco forzato indotto dal lockdown vero spostamenti e spettacoli circensi. Pronto l’intervento della Rete Coldiretti che ha deciso di mobilitarsi per offrire sostegno alimentare agli animali coinvolti in tutta la Penisola.

Animali del circo, interviene la Coldiretti per risolvere l’emergenza alimentare

Lama del circo (Foto Pixabay)
Lama del circo (Foto Pixabay)

Latte, verdura, carne, frutta e paglia sono gli alimenti offerti agli animali, che soddisfano il loro abituale fabbisogno alimentare. L’impegno è tanto poiché gli animali in questione sono circa duemila in tutta Italia, ripartiti in ben 70 realtà attive su questo fronte. Inoltre, le attività devono essere garantite quotidianamente, un fattore essenziale per la salute e la vita stessa del regno animale. Lo sforzo è tanto e le difficoltà non mancano. La crisi del circo, già notevole da diverso tempo, con il coronavirus si è ampliata ulteriormente.

Il dramma riguarda principalmente, l’impossibilità di lavorare con la conseguente perdita di ogni tipo di introiti e, nello stesso tempo, il bisogno di sostenere le consuete spese di gestione che solo per i generi alimentari corrispondono a 2,7 milioni di euro all’anno”  ha sottolineato la Coldiretti Pistoia. Nonostante gli ostacoli e la consistente crisi del settore, l’obiettivo è stato quello di offrire sollievo agli animali e alle famiglie che vivono della realtà circense. Ciò è stato fatto, “coinvolgendo tutti gli imprenditori appartenenti alla nostra rete” ha spiegato la responsabile Donna Impresa di Coldiretti Pistoia, Michela Nieri.

Potrebbe interessarti anche:

Benedicta Felice