Home News Anziano e solo, ha una grave crisi epilettica: entrano in casa e...

Anziano e solo, ha una grave crisi epilettica: entrano in casa e scoprono la verità

Quando entrano in casa dell’anziano colpito da una violenta crisi epilettica scoprono la verità su chi abbia realmente chiamato i soccorsi. 

anziano crisi epilettica casa
L’équipe dei soccorsi (Unsplash – Mat Napo)

Un uomo di settantasette anni era da solo nella sua abitazione quando è stato colpito da una grave crisi epilettica. L’anziano, già affaticato dall’osteoporosi e da un mini-ictus pregresso, ha avvertito i primi sintomi di malessere nella sua camera da letto per poi precipitare dalla sedia a rotelle su cui era adagiato.

Anziano e solo, ha una grave crisi epilettica: entrano in casa e scoprono la verità su Tommy

anziano crisi epilettica casa
Gatto con dispositivo elettronico (Unsplash – Madalyn Cox)

Per l’uomo il dolore causato dall’improvviso attacco si era rivelato insopportabile e nonostante i suoi molteplici sforzi per cercare di sollevarsi da terra e avvisare i soccorsi l’anziano non sarebbe riuscito in alcun modo nel suo intento rimanendo inevitabilmente accasciato sul pavimento di casa propria. Soltanto poco più tardi si è verificato un inspiegabile colpo di scena.

Potrebbe interessarti anche >>> Dalla sua reazione sembra un altro animale: il VIDEO di Whiskerson, il gatto mutaforma 

L’uomo ha avvertito dalla strada il rumore delle sirene della polizia farsi sempre più vicino.  Quando le autorità e i soccorsi hanno fatto irruzione nel suo appartamento l’anziano non sarebbe riuscito a comprendere come avessero fatto, gli agenti, a venire a conoscenza della sua situazione di latente difficoltà mentre si trovava da solo in casa e in esclusiva compagnia del suo animale domestico.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Ad effettuare la chiamata sarebbe stato infatti proprio il suo fedele Tommy, il gatto del signore anziano che – quando ha compreso che il suo padroncino si stesse sentendo male ha pensato bene di sollevare la cornetta. Come sia avvenuta telefonicamente la segnalazione in un primo momento è rimasto un mistero. Sta di fatto che quando il personale sanitario e gli agenti sono entrati nell’abitazione privata si sono ritrovati di fronte al micio che sedeva accanto al telefono lasciato fuori posto. Per poi scoprire – durante il sopralluogo – che l’uomo si trovava ancora accasciato a terra al piano superiore.

Potrebbe interessarti anche >>> Il gatto ha un disturbo ossessivo compulsivo: il gesto del padrone – VIDEO

Soltanto al termine dell’operazione di soccorso e quando l’anziano si è ripreso dalla sua crisi ha spiegato alle autorità di aver insegnato a chiamare i soccorsi suo Tommy qualcosa fosse stato necessario. Anche se – nonostante la pratica attuata nelle tre annualità precedenti – non credeva che il suo micio potesse ricordarla e soprattutto che sarebbe stato, un giorno, realmente in grado di salvargli la vita.