Home News Arrestato durante l’esposizione canina: chiude il pitbull nella cassa di legno

Arrestato durante l’esposizione canina: chiude il pitbull nella cassa di legno

Durante quello che doveva essere una semplice esposizione canina gli agenti della SPCA hanno scoperto una violazione del codice sulla protezione degli animali terrificante, il proprietario di un cane aveva infatti confinato il suo animale all’interno di una cassa di legno.

Cane chiuso in una cassa di legno (Foto Twitter)
Cane chiuso in una cassa di legno (Foto Twitter)

Città Del Capo, il proprietario di un pitbull che avrebbe dovuto partecipare ad una esposizione canina è stato sottoposto ad un controlla dagli agenti Siviwe Noko e il suo collega Lwazi Ntungele che stavano monitorando la situazione dell’esposizione nella città di Parkwood, quando uno degli ispettori ha notato alcuni rumori provenire da una cassa di legno ben chiusa.

La macabra scoperta del pitbull nella cassa di legno

Pitbull (Pixabay)
Pitbull (Pixabay)

All’interno della scatola molto stretta, al buio e senza sufficiente ventilazione vi era un pitbull che avrebbe dovuto partecipare all’esposizione. Belinda Abraham portavoce del Cogh SPCA ha infatti affermato che detenere un animale nelle condizioni in cui è stato rinvenuto il pitbull costituisce una violazione dell’Animal Protection.

A quanto pare l’uomo colto in flagranza di reato avrebbe opposto resistenza non fornendo agli agenti le proprie generalità e rifiutandosi di liberare il cane, inoltre l’uomo avrebbe affermato di non essere il proprietario dell’animale rinchiuso nella cassa di legno.

Belinda Abraham portavoce dell’associazione avrebbe infatti raccontato la vicenda asserendo “L’ispettore Noko ha immediatamente incaricato il proprietario di rimuovere il cane dalla scatola, cosa che si è rifiutato candidamente di fare. Il proprietario è stato ostruttivo e si è rifiutato di collaborare.”

“L’ispettore ha informato il proprietario che una violazione della legge sulla protezione degli animali è un reato penale e perseguibile e se non avesse collaborato, sarebbe stato arrestato”

“L’ispettore Noko ha informato il proprietario che avrebbe sequestrato il cane , dopodiché l’uomo è fuggito dalla scena e se ne è andato”.

Secondo quanto riferito infatti l’uomo sarebbe fuggito dalla scena abbandonando il cane ancora rinchiuso nella cassa di legno, ovviamente il cane è stato liberato e sequestrato.

L’uomo pur non avendo fornito le proprie generalità è stato fermato e arrestato e dovrà comparire comparire alla corte del magistrato di Wynberg.

Secondo gli ispettori dell’ SPCA durante le esposizioni canine molto spesso sono testimoni di crudeltà e di violazioni del benessere degli animali ed ecco perché proprio per questo motivo sono soliti controllare molto da vicino i partecipanti.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.