Home News Automobilista insegue orso, si procederà per vie legali (FOTO)

Automobilista insegue orso, si procederà per vie legali (FOTO)

Il Wwf Abruzzo ha deciso di proseguire per vie legali contro l’autore del video, nel mentre inseguiva un orso

Famiglia orsi (Screen Instagram)
Famiglia orsi (Screen Instagram)

Inseguire un orso in strada è un comportamento gravemente incivile, stupidamente crudele e molto pericoloso per l’incolumità dell’animale e delle persone” così inizia il lungo post, pubblicato su Instagram, ma anche su Facebook, da parte del Wwf Abruzzo, decisamente adirato per i fatti che hanno visto coinvolto un orso inseguito da un automobilista. “L’orso bruno marsicano è anche una specie particolarmente protetta” prosegue lo sfogo “non può essere considerata alla stregua di un divertimento da luna park“.

Oltre al pericolo che si poteva creare, sia per l’animale che per le persone, è indubbiamente un gesto davvero crudele verso un altro essere vivente. Ci sono delle specifiche e chiare direttive per convivere con la presenza degli orsi, in special modo con l’orso marsicano.

Essendone rimasti solo cinquanta esemplari, sono una specie protetta, e a maggior ragione si dovrebbe portare attenzione, ma soprattutto rispetto. In Abruzzo può capitare di ritrovarsi faccia a faccia con questi animali, che fino a quando non sono sotto minaccia o provocati, sono animali mansueti. Per questo ci sono delle regole specifiche da seguire. Purtroppo però non tutti sono in grado di comprendere. A Scanno, Abruzzo, si è così verificato un triste episodio che palesa tutta la stupidità umana.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto senza paura che mette in fuga un orso selvaggio (VIDEO)

Insegue l’orso con l’auto, il Wwf Abruzzo procederà per vie legali

Inseguimento orso (Screen Facebook)
Inseguimento orso (Screen Facebook)

Semplici e chiare sono le regole per la civile, e soprattutto non pericolosa, convivenza tra orsi, o animali selvatici in generale, ed esseri umani. Ecco perché il Wwf Abruzzo non ci sta, e procederà per vie legali contro l’automobilista che per filmare l’esemplare di orso marsicano lo ha inseguito.

Oltre ad essere un potenziale pericolo per se e per l’animale, il gesto compiuto è stato sconsiderato, incivile, poco rispettoso e che avrà provocato non poco stress all’orso. Il Wwf Abruzzo, nel lungo post pubblicato sui suoi social, tiene a ricordare che gli orsi sono animali di grande taglia, e anche se generalmente mansueti, sotto stress le loro azioni potrebbero essere particolarmente irruente.

L’orso marsicano, dato il suo ridotto numero di esemplari, è una specie protetta, a maggior ragione da trattare con cura e rispetto. “Oltre a condannare fermamente l’episodio, vogliamo puntualizzare che” scrive il Wwf Abruzzo “avendo il comportamento dell’automobilista sicuramente causato sofferenza e stress all’animale, si potrebbe configurare il reato di “maltrattamento di animali”“.

Su loro profilo Facebook, tengono anche a chiarire che sono tante le sentenze della Corte di Cassazione che specificano che per ricevere una condanna per maltrattamento di animali, non è necessario causare dolore fisico all’animale ma anche sofferenza psicologica. E’ comunque una forma di violenza e va punita.

Dobbiamo imparare tutti a portare più riguardo per tutto ciò che ci circonda. Capire che non siamo soli su questo pianeta, e che soprattutto i nostri amici animali non meritano un trattamento tanto orribile, dovrebbero essere solo amati e accuditi, ma ancora più importante, dovrebbero essere rispettati.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da WWF Italia (@wwfitalia)

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M