Home News E’ italiana la prima consolle dedicata ai cani: si chiama Bautiful Box

E’ italiana la prima consolle dedicata ai cani: si chiama Bautiful Box

CONDIVIDI
Foto - Twitter
Foto – Twitter

Sul web siamo oramai abituati a vedere di tutto, specialmente nei siti di crowdfunding. Fra le tante campagne lanciate e che richiedono il generoso finanziamento di noi utenti per andare a buon fine figura anche quella in favore dei nostri amici cani. La piattaforma Eppela, con l’importante contributo di PostePay, ha ideato una consolle da gioco per i quattrozampe, pensando bene che anche loro hanno diritto ad un pò di sano divertimento. E perché non consentire a Fido di provare nuovi modi di svago? Ecco quindi sorgere il progetto “Bautiful Box”, con il nome che è frutto di un arguto gioco di parole.

Gli ideatori di questa consolle di gioco alternativa sono quattro ragazzi della Sardegna, e la stessa consiste nel sottoporre il cane ad un gioco interattivo che, una volta risolto, premia l’astuto animale con una crocchetta. Ricevere il succulento riconoscimento dei propri meriti è semplici: il cane, attirato dalla luminescenza dei tanti pulsanti presenti, una volta premetuo otterrà il suo premio. Ed il gioco è a difficoltà crescente, cosa che metterà alla prova l’intelligenza dei cani

Bautiful Box è a prova di idiota, nel senso buono dell’accezione: tutti i cani possono cimentarvisi e risultare bravi. Le prove proposte sono state ideate da veri e propri cinofili esperti educatori, con lo scopo non solo di divertire ma anche di favorire lo sviluppo cognitivo dei quattrozampe. In più è stata prevista anche una companion app da poter comodamente installare sui vostri smartphone, e con la quale è possibile monitorare l’attività dei vostri cani, visualizzando statistiche, progressi, tempo impiegato ed altri dati utili. Gli ideatori di Bautiful Box affermano: “Vogliamo estendere le possibilità ricreative dei cani”.

Una notizia del genere era giunta anche nei mesi scorsi, con l’intrattenimento riservato ai nostri amici che riguardava l’ideazione di un altro particolare strumento tecnologico.