Home News Bear: il cane che dopo sei mesi ritrova il proprietario grazie ad...

Bear: il cane che dopo sei mesi ritrova il proprietario grazie ad un drone

Dopo sei mesi di ricerca il cane di nome Bear ritrova il suo proprietario dopo essere stato localizzato con l’aiuto di un drone

bear cane ritrova padrone drone uragano
Bear torna finalmente a casa (Bring Bear Home – Facebook)

Dopo ben sei mesi di ricerca, un uomo della Louisiana si è riunito con il suo cane dopo che era scomparso causa conseguenze comportate dall’uragano Ida. Nel mese di settembre, nel tentativo di fuggire al disastro naturale, Harrison Sibley è scappato dalla Louisiana. Rifugiatosi da un amico nella contea di Sevier, in Tennessee. Ovviamente ha portato con sé anche il suo cane di dieci anni, Bear. Successivamente però, mentre Sibley stava facendo un’escursione, Bear si è allontanato e non è stato più visto.

Il cane ritrova il suo proprietario grazie alla tecnologia: il drone lo ha individuato e l’hanno salvato

cane torna casa dopo uragano drone
Bear a casa prima dell’operazione alla zampa (Lisa Licciardi – Facebook)

Il proprietario, sconvolto, non ha potuto fare altro che tornare a casa dopo il disastro naturale. In poco tempo, però, ha deciso di creare un gruppo Facebook di nome Bring Bear Home per farsi aiutare a ritrovare il proprio amico a quattro zampe. Sibley ha fatto di tutto pur di ritrovare il suo meraviglioso cagnolino: “Sono venuto in Tennessee quattro volte da allora, ho guidato tre volte, e in aereo un’altra volta”. Ma di Bear si erano perse le tracce, finché non è stato individuato a gennaio da delle telecamere di sicurezza. Fortunatamente, Sibley ha trovato delle persone davvero speciali nella zona in cui si era smarrito il cane.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cane cade nel pozzo della scuola, il miracoloso salvataggio

Jimi Holscher, il proprietario del drone che ha aiutato a trovare Bear, racconta di essersi unito alla causa dopo che la madre, a gennaio, gli ha inviato un post del gruppo Facebook Bring Bear Home. Jimi dice: “Non ho mai usato il mio drone per individuare un cane. Ma ho sentito che aveva tre zampe e tutto ciò mi ha toccato nel profondo”. Holscher aggiunge poi che lui e Sibley hanno architettato insieme un piano da attuare con il drone per rintracciare Bear, il tutto durante uno dei suoi numerosi viaggi in Tennessee.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cane cade tra gli scogli, il salvataggio dei vigili del fuoco (VIDEO)

La ricerca di Bear con il drone è continuata a lungo, ma con l’aiuto di altri due residenti della zona, Craig e Rebecca, l’incredibile storia di Bear è giunta finalmente ad un lieto fine. I due coniugi dopo essere stati avvertiti da Holscher che il cane si era recato nei pressi della loro abitazione, hanno cercato di catturare l’animale, ma con scarsi risultati. Il giorno dopo, però, hanno costruirono una trappola più grande e per fortuna, la sera del giorno seguente il cane si è avvicinato di nuovo all’abitazione. La cattura ha avuto quindi successo e ciò ha posto la parola fine alle ricerche. “Hanno chiamato Harrison alle tre del mattino e lui ha guidato direttamente lì. È stato il momento più bello“, dice Holscher. Una storia straordinaria che ha fatto presto il giro del web. A dimostrazione che certi legami tra esseri umani ed animali sono davvero speciali. (Mattia Narsi)