Home News Jiji, la cagnolina salvata da condizioni terribili: pesava soltanto 2kg

Jiji, la cagnolina salvata da condizioni terribili: pesava soltanto 2kg

Lerapetra, Creta, è qui che la cagnolina Jiji vive in condizioni indicibili. Nella sua vita finora ha conosciuto soltanto sofferenza.

cagnolina nella sua cuccia
Cagnolina nella sua cuccia (Screenshot Video YouTube TakisShelter)

Fortemente disidratata, zoppa e con un occhio danneggiato dai parassiti questa cagnolina di, si presume, tre anni non ha mai ricevuto cure che le permettessero di vivere una vita felice. La sua modesta collocazione è un serbatoio di plastica, situato nella proprio nella lussureggiante proprietà di quelli che sono stati i suoi padroni. Oggi però ha ricevuto la possibilità di una vita migliore.

La cagnolina JiJi ha una nuova casa: salvata da volontario locale

cagnolina JiJi
Cagnolina JiJi (Screenshot Video YouTube TakisShelter)

Takis è un uomo del posto, che ormai da anni si occupa di volontariato: nell’appezzamento di terreno che ha acquistato sono presenti più di 300 cani, tutti salvati da situazioni simili a quelle di JiJi, vive per donare ai suoi animali l’affetto e le cure che non hanno ricevuto, adibendo apposite zone in base alle esigenze che hanno i cuccioli.

Ti potrebbe interessare anche >>> Danno lo sfratto all’uomo e trovano decine di cani maltrattati (Video)

L’uomo è abituato a correre qua e la per le strade, raggiungendo chiunque chiami in cerca di soccorso per uno di questi animali: così è arrivato dove si trovava questa cucciola, con grande necessita di cure veterinarie e ancora tanto affetto da poter dare.

Ti potrebbe interessare anche >>> Piangevano per chiedere aiuto: cuccioli vengono gettati nella spezzatura – VIDEO

Dopo le visite necessarie è stata accolta nella sua temporanea nuova casa: all’inizio si è mostrata naturalmente timorosa ma, grazie a i video di aggiornamento di Takis, possiamo vedere come, se pur lentamente, questa fortunata cucciola si stia ristabilendo, socializzando e godendosi le attenzioni e le cure che le vengono offerte dalla sua nuova famiglia.

JiJi ha ripreso a mangiare regolarmente, usa quasi completamente la zampa trovata rotta al suo arrivo nel rifugio ed è felice: questo grazie alle premure di un uomo che ha deciso di mettere a disposizione la propria vita in favore della cura e del rispetto di questi animali, meritevoli di tutto l’affetto che possiamo, tanto quanto loro donano il proprio. (Beatrice Croce)