Home Cavalli Calcolare l’età del cavallo: la tabella e i denti

Calcolare l’età del cavallo: la tabella e i denti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:16
CONDIVIDI

Calcolare l’età del cavallo e quanto vale rispetto all’uomo

calcolare età del cavallo

L’età del cavallo si misura attraverso la sua dentatura che si modifica durante la crescita del cavallo e nelle diversi fasi della sua età (gioventù, maturità, età adulta e anzianità).

I denti del cavallo presentano dei segni specifici che possono fornire indicazioni per il calcolo dell’età. In alcune fase, è difficile stabilire con certezza l’età dell’animale che potrà essere compresa in una fascia d’età.

L’età del cavallo rispetto all’uomo

Nel 2003 è stata pubblicata una ricerca sulla rivista “Equine Resources International” nella quale veniva delineata una tabella dell’età del cavallo rispetto all’uomo.
In tal senso, ci sono diversi fattori da considerare: la razza, il lavoro del cavallo, l’ambiente in cui vive, la sua alimentazione e lo stato di salute.
La scala dell’età del cavallo in base all’uomo inizialmente considerava un anno di età del cavallo per tre anni dell’uomo. Tuttavia non ha valenza scientifica.
Considerato che la vita del cavallo arriva a 30 anni e oltre, i ricercatori si sono basati su una scala nella quale hanno suddiviso l’età del cavallo, ponendo i 15 anni del cavallo come metà della vita dell’animale.

A tre anni, un cavallo può essere confrontato ad un ragazzo di 18 anni, mentre a 13 anni, ad una persona di 40 anni.
Un cavallo di 20 anni è considerato un senior, ovvero pari ad una persona di 60 anni, mentre a 24 anni, il cavallo entra nella fase anziana ed equivale a 70 anni.

Età del cavallo in base alla sua dentatura

In base agli studi, si può determinare l’età di un cavallo in base ai denti limitandosi all’osservazione degli incisivi. Non è dato determinare l’esattezza dell’età oltre i 15 anni, per cui non sarà stabilire l’età del cavallo con esattezza senonché inserendolo in una fascia “compresa tra”.

Denti del cavallo

I cavalli maschi hanno 40 denti di cui 12 incisivi, 24 molari e 4 scaglioni o canini che le femmine non hanno.

Gli incisivi che sono 12, di cui 6 superiori e 6 inferiori, permettono di stabilire all’incirca l’età del cavallo e si dividono in picozzi, mezzani e cantoni.

Possono anche comparire dei denti irregolari chiamati “lupini” che dovranno essere estratti in quanto creano problemi alla masticazione o per l’imboccatura.

Dentatura del cavallo giovane

La dentatura del cavallo giovane presenta una crescita veloce dei denti temporanei a partire da una settimana di vita.

  • Primo anno: il puledro ha tutti i suoi denti temporanei “ovvero da latte” o chiamati anche “picozzi”. Sono piccoli e molto bianchi  rispetto ai denti permanenti.
  • Due anni e mezzo: il cavallo inizia a mettere i denti da adulto
  • Dopo i tre anni, si presentano gli incisivi permanenti sia nella mascella inferiore e superiore.
  •  4-5 anni, nei cavalli maschi, stalloni e castroni, appaiano quattro denti canini nello spazio interdentale tra gli incisivi ed i molari.
  • La dentatura è completa a cinque anni. A quell’età il cavallo avrà tutti i suoi denti permanenti e da adulto.

Calcolare l’età dopo i 5 anni

Dopo i cinque anni, l’età del cavallo si misura calcolando l’usura degli incisivi. In primi luogo, si tratta di osservare la zona scura che si presenta sulla superficie del dente nei cavalli giovani.

  • A partire dai sei anni, i primi incisivi inferiori non hanno più questa zona scura detta “germe di fava” che scompare a 7 anni anche negli incisivi inferiori. A sei anni, i picozzi diventano ovali, mentre a 7 anni, nel cantone superiore compare la cosiddetta coda di rondine.
  • Dopo i 9 anni, dopo la scompara del “germe di fava” e appare la la stella dentaria: macchia gialla chiara al centro del dente mentre i picozzi diventano rotondi.

Età del cavallo dopo i 12 anni

I cavalli di circa dodici anni, hanno una bocca pulita: le macchie sono sparite dalla superficie di tutti i denti, mentre l’erosione li rende lisci. Compare sulla parte esterna del cantone la linea di Galvayne, che può essere un ulteriore elemento per stabilire l’età del cavallo oltre i dieci anni.

  • Dai 14 anni, i segni sugli incisivi centrali diventano rotondi e piccoli mentre la superficie dei denti del cavallo diventa triangolare.
  • Tra i 15 e i 20 anni: si modificano gli indicatori di età e  la stima dell’età sarà meno precisa.
    I picozzi sono più piccoli che gli adiacenti mediani. Nel profilo il cantone è alto con il segno di Galvayne che arriva vicino alla fine dello stesso. La tavola è simile a quella di un cavallo di 17 anni (generalmente poco colore) e mostra la stella dentale centrale
  • 20 anni: i marchi sono scomparsi sia dagli incisivi centrali che da quelli “angolari”. Di fronte i picozzi sono più piccoli rispetto agli intermedi. Di profilo il cantone è alto e il segno di Galvayne arriva fino alla fine del dente.
    L’angolo degli incisivi molto inferiore ai 180°. La stella dentale occupa il centro del dente.

Quanti anni vive un cavallo

La vita media di un cavallo è di 20 anni ma varia tra i 25 e i 30 anni. Molti esemplari arrivano tranquillamente anche alla veneranda età di 35 anni senza troppi problemi o complicazioni. Infatti, molti pony ed alcuni cavalli raggiungono e superano i 30 anni d’età.

Nella storia, i cavalli più anziani del mondo hanno addirittura superato i 50 anni di vita, come Shayne che è arrivato a 51 anni oppure Chief un bellissimo Quarter Horse che ha raggounto 58 anni.

Il Guinness di tutti tempi è stato attribuito a Old Bill, un cavallo nato nel 1760 e morto nel 1822, all’età di 62 anni. Old Bill era di proprietà di Edward Robinson, di Woolston, Lancashire, nel Regno Unito.

Un cavallo di 20 anni è da considerarsi anziano e dopo i 25 anni, ha superato di molto la sua vecchiaia.

L’anzianità del cavallo viene calcolata anche in base alle discipline agonistiche:

  • Corsa– esordio a due anni,  a 5-6 anni il cavallo è anziano per gareggiare e viene ritirato dalle corse, destinato alla riproduzione o ad altre attività
  • Trotto– il ritiro dalle corse è a 8 anni
  • Completo- fino a 12 anni
  • Salto ad ostacoli– fino a massimo 16 anni
  • Dressage– fino a massimo 20 anni

Ti potrebbe interessare–>

Cura del cavallo anziano: cosa fare quando invecchia

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI