Home News Cane abbandonato con una giacca particolare, la storia di Moonie

Cane abbandonato con una giacca particolare, la storia di Moonie

La storia di Moonie il cane con la giacca, che era stato abbandonato.

Cane abbandonato Moonie
Moonie ( Suzette Hall profilo Facebook)

Suzette Hall, fondatrice di Logan’s Legacy, solitamente fa i suoi salvataggi la mattina presto tuttavia qualche notte fa è stata sollecitata da un messaggio urgente durante la notte si trattava di un cane gravemente malato che era stato abbandonato ed era sofferente, Hall non ci ha pensato due volte ed ha immediatamente riempito la sua macchina con degli snack. 

La storia di Moonie, il cane che era stato abbandonato la testimonianza di Hall

Suzette Hall Moonie cane
Hall e Moonie insieme ( Suzette Hall profilo Facebook )

Hall ha dichiarato di essere uscita a mezzanotte, e di essersi ritrovata in mezzo al nulla, ha capito che doveva dirigersi verso una strada molto isolata, all’inizio ha avuto qualche problema a trovare il cane era molto buio, tuttavia alla fine è riuscita a trovare l’animale grazie al suo sguardo, sono stati infatti gli occhi  che l’hanno colpita, i quali erano illuminati grazie al chiaro di luna è per questa ragione che ha deciso di chiamarla Moonie, gli occhi dell’animale erano bellissimi ma il resto del suo corpo era molto provato.

Potrebbe interessarti anche >>> Cane aspetta il proprietario per quattro mesi davanti all’ospedale

Le sue condizioni generali erano critiche e il suo aspetto trasandato, il cane era molto magro e indossava una vecchia giacca sporca, aveva inoltre la rogna e la scabbia, quella notte quando l’ha presa con sé, il cane aveva un cattivo odore ma nonostante ciò ha deciso di portarla con sé e ha dormito con lei in auto fin quanto il veterinario non ha aperto la mattina seguente.

Potrebbe interessarti anche >>> Cagnolino abbandonato si innamora di una spazzola

Una volta portata dallo specialista Moonie ha iniziato un trattamento di routine per migliorare le sue condizioni e curare le sue molteplici malattie, tutto ciò ha richiesto un periodo di isolamento di sei settimane. Dopo aver completato il trattamento, lo step successivo sarebbe stato quello di andare in affido, ha incontrato due famiglie ma Hall non è riuscita a separarsi da lei e ha deciso di tenerla con sé, ormai la donna si è affezionata tantissimo al cane e non è riuscita a lasciarlo andare, per lei è uno dei cani più belli del mondo e adesso che si è rimessa sembra davvero rinata .