Home News Crudeltà animali, cane adottato: ucciso il giorno dopo con un colpo di...

Crudeltà animali, cane adottato: ucciso il giorno dopo con un colpo di pistola

CONDIVIDI
cane ucciso
Titan

Appena adottato, viene freddato con un colpo di pistola.

E’ una storia davvero triste, quella di Titan, un giovane pitbull di tre anni. Il cane era stato abbandonato dai suoi proprietari nel settembre del 2017, nel canile di Garland Shelter, nel Texas, Stati Uniti. Gli ultimi mesi li aveva passati dietro le sbarre di un canile. Era in attesa di una carezza, di una promessa d’amore e di una casa accogliente.

L’appello per l’adozione di Titan

Una storia senza senso che sfocia in una crudeltà inaudita. Finalmente, per Titan era arrivato il momento di uscire dal suo box. Qualcuno lo aveva scelto e deciso di portarlo via, lo scorso 25 maggio.

Il cane è stato trovato morto, all’indomani dalla sua uscita dal canile, lungo una strada chiamata Dowdy Ferry Road. Qualcuno gli ha sparato un colpo in testa, uccidendolo sul colpo.

“Ci chiediamo cosa abbia potuto pensare, dopo aver raggiunto finalmente la gioia di essere uscito dal canile. Ci chiediamo cosa abbia provato quando il mostro lo ha messo sulla strada puntando una pistola su di lui. Sapeva che stava per morire?”.

E’ il commento straziante dei volontari di un’associazione, la Dallas DogRRR – Rescue, che chiede giustizia per Titan.

Lo staff dell’associazione ricorda che chi ha agito in quel modo è capace di entrare in una scuola e di uccidere dei bambini innocenti.

Leggi anche –> Chi è la bestia? Storie di crudeltà verso gli animali: la nascita di killer seriali

Crudeltà animali

crudeltà animali
il corpo di titan senza vita

“Qualcuno potrà dire che era solo un cane, ma ci vuole un persona malata per tenere fermo un cane, guardarlo negli occhi e premere il grilletto. Se può farlo con un cane, può farlo con un umano”. Hanno aggiunto i volontari.

L’associazione ricorda che il canile di Garland è al corrente di chi ha adottato Titan. Per questo chiede alle autorità che sia segnalato e individuato al più presto il responsabile.

“Deve essere fermato prima di entrare in un altro rifugio e fare la stessa cosa ad un altro cane”.

Sul caso, la polizia locale ha avviato un’indagine per crudeltà sugli animali. Al momento, non è stata diramata nessuna informazione riguardo a chi ha adottato Titan. La polizia ha dichiarato che “questa vicenda è un’indagine ancora aperta”.

L’associazione che sta cercando di rendere giustizia a Titan ha anche promosso una petizione su change.org. Nella petizione viene sottolineato che “Il Canile di Garland è pienamente responsabile di quanto accaduto a Titan”. Tanto che gli attivisti animalisti sospettano addirittura che il canile stia “coprendo” qualcuno.

Non a caso viene anche chiesto sia aperta un’indagine interna al canile di Garland attraverso la quale verificare quanti pitbull siano stati accolti negli anni dal canile, dati in adozioni e quanti siano ancora vivi o morti.

Un caso davvero raccapricciante che lascia sicuramente un senso di amarezza e di rabbia.

La petizione su change.org: Who killed TITAN we want ANSWER

Il post dell’associazione pubblicato su Facebook: Quale mostro entra in un canile per adottare un cane solo per ucciderlo?

C.D.