Home News Lagertha, il cane lasciato a marcire in una gabbia dopo il trasloco

Lagertha, il cane lasciato a marcire in una gabbia dopo il trasloco

Un cane di nome Lagertha (nome dato in un secondo momento) viene lasciato a marcire dentro una gabbia dopo il trasloco. La famiglia cambia casa e la chiude dentro una gabbia. Una vera e propria condanna a morte salvata giusto in tempo.

Cane Chiuso Gabbia Dopo Trasloco
Lagertha, il Pitbull chiuso nella gabbia (Facebook – CNY SPCA)

Di vigliaccate, ahinoi, il mondo ne è pieno. Non ne possiamo scordare uno, che subito ne troviamo un’altra davanti gli occhi. Per fortuna non ci sono solo quelle. Troviamo anche risvolti o lati positivi, addirittura in situazioni catastrofiche. Ma quand’esse arrivano bisogna raccontarle, per far sì che le persone capiscano cosa c’è dietro la cura di animale. La protagonista di oggi è un Pitbull di nome Lagertha (nome datole in un secondo momento). La nostra amica a quattro zampe è stata ritrovata chiusa all’interno di una gabbia non si sa da quanto tempo. L’unica cosa che si sa è la seguente: dopo il trasloco, fatto da persone ancora non identificate, è stata condannata a morte. Salvata giusto in tempo, prima che facesse una brutta fine.

Durante il trasloco la condannano a morte: la gabbia era piena di escrementi, senza acqua

Cane Chiuso Gabbia Dopo Trasloco
Lagertha al sicuro in un’altra struttura (Facebook – CNY SPCA)

Cosa si cela dietro tanta cattiveria, umana, ancora non si capisce. O meglio, noi amanti del mondo animale non la possiamo proprio concepire. Perché un amore, verso qualcuno, non dovrebbe vivere momenti come quelli passati dal cane Lagertha, chiusa dentro una gabbia e lasciata a morire senza un perché.

LEGGI ANCHE >>> Scandalo nello zoo: nella gabbia c’è un cane Golden Retriever – VIDEO

La scoperta è stata fatta dagli agenti Cruelty della CNY SPCA di New York. Quando sono entrati in casa non c’era praticamente nulla. Né mobili, né persone, niente di niente. Solo un cane, chiuso dentro una gabbia, lasciata al suo amaro destino. Lagertha, chiamata così in onore alla guerriera vichinga, non abbaiava più, tanta era la sua paura.

Gli agenti si sono fatti avanti e l’hanno tirata fuori con amore e cautela. Pesava 11 chilogrammi, la metà del suo peso ideale. Stava per lasciarci la vita in quella gabbia, ma i suoi angeli sono arrivati in tempo. Ora è in cura, e lo sarà ancora per molto tempo, presso una clinica del posto.

LEGGI ANCHE >>> Fanno un trasloco: il cane viene abbandonato in casa, legato a una catena

Le indagini della polizia sono appena partite e a breve si identificherà la famiglia che prima viveva in quella casa. Un gesto di una crudeltà immonda. Lagertha, però, ha resistito, senza emettere un fiato, come se sapesse che, da un momento all’altro, qualcuno l’avrebbe tirata fuori da quell’inferno. Così è stato!

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.