Home News Cane eroe si sacrifica per il padrone

Cane eroe si sacrifica per il padrone

CONDIVIDI

Per difendere il padrone si prende una coltellata in testa

cane difende padrone
Duke, si prende una coltellata per difendere il padrone @Animal Welfare Society of SA

La fedeltà di un cane si misura in molti modi. Che sia nel quotidiano quando aspetta il ritorno del padrone a casa oppure in casi davvero particolari per cui un cane non smentisce mai la sua devozione. Cani pronti dare la loro vita per difendere il padrone in circostanze di pericolo. Come nel caso dell’attacco di un serpente. Grazie alla loro intuizione, alla loro spiccata percezione del pericolo, i cani percepiscono anche le cattive intenzioni degli individui.

Per questo accade molto spesso che un cane aggredisca per difendere una persona. Come nel caso in cui addirittura un cane ha aggredito il proprio padrone violento nei riguardi della compagna.

Diversi fatti di cronaca hanno confermato la lealtà di un cane. In ultimo, la vicenda registrata a Città del Capo in Sud Africa dove un cane pastore tedesco di nome Duke ha protetto il padrone, Gino Wensel dall’aggressione di un ladro. Stando a quanto raccontato, da Wensel, durante una passeggiata con Duke, un uomo armato di un coltello si è avvicinato per una rapina. Il cane ha subito difeso il padrone, prendendosi una coltellata in testa. Nonostante la brutta ferita, il cane ha continuato ad aggredire il ladro, fino a quando non è riuscito ad allontanarlo, prima di cadere a terra in una pozza di sangue.

Wensel pensò che il cane fosse morto, ma respirava ancora. Ha subito portato Duke in una clinica veterinaria, la Animal Welfare Society of South Africa, dove i veterinari sono rimasti scioccati nel vedere il cane con in coltello piantato nel cranio.

“Duke aveva subito un colpo di forte impatto che senza dubbio lo avrebbe ucciso, se non fosse stato subito soccorso. Quando è arrivato da noi era in fin di vita, senza coscienza”, riferiscono i medici che hanno subito avviato la procedura per intervenire.

Mitchells Plain gangster stabs German Shepherd in the head – He plunged a steak knife 5cm deep in its frontal sinus area, cracking its skull, missing his brain by a mere 2cm. The Western Cape #TheWC

Pubblicato da The Western Cape su Giovedì 7 febbraio 2019

Dopo aver sedato Duke è stata fatta una radiografia per verificare se la lama avesse raggiunto il cervello. “Per fortuna si era piegata, manco per pochi millimetri il cervello”, hanno spiegato i veterinari.

Radiografia di Duke @Animal Welfare Society of SA

Il cane è stato salvato per miracolo e dopo la rimozione della lama, con un intervento chirurgico, nel giro di pochi giorni Duke era di nuovo in piedi.

“Appena ha rivisto il suo proprietario si è scatenato, riempiendolo di baci e attenzioni”.

Video incontro di Duke con il padrone

Una storia di fedeltà, un amore incondizionato che ancora una volta ci dimostra come il cane sia davvero il migliore amico dell’uomo.

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.