Home News Cane abbandonato aspetta da 3 anni il ritorno del padrone davanti casa

Cane abbandonato aspetta da 3 anni il ritorno del padrone davanti casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:33
CONDIVIDI

Un cane fedele ha aspettato per tre anni il ritorno del padrone davanti casa, senza sapere di essere stato abbandonato

cane abbandonato aspetta padrone
@screen shot video

Negli ultimi anni e soprattutto ora nel periodo di quarantena sono molto diffusi i video degli animali in rete. Diversi studi avevano dimostrato in passato che il segreto delle milioni di visualizzazioni di filmati con cani o gatti protagonisti risiede nel fatto che contribuiscono al buon umore. Chi convive con un animale domestico lo sa cosa significa l’amore e l’affetto ma anche l’allegria che infonde un peloso nella vita di tutti i giorni. La loro presenza è una piccola gioia anche nelle giornate più tristi. Nel quotidiano un animale tiene in forma le persone e richiama al nostro senso di responsabilità.

Il segreto degli animali è la loro capacità di stimolare la produzione di dopamina detto anche l’ormone della felicità. Il loro ruolo è fondamentale nella nostra società: provocano emozioni ed è difficile restare indifferenti alla loro fragilità. Per questo milioni di persone in tutto il mondo che parlano lingue diverse sono capaci di commuoversi per la stessa scena senza che vi sia bisogno di traduzioni. Un linguaggio universale che si fonda sulla relazione con queste creature che ci circondano. L’indignazione, la rabbia e lo sconforto di fronte alle innumerevoli ingiustizie di cui sono vittime come maltrattamenti o abbandoni.

Fedeltà di un cane abbandonato

La cuccia realizzata dai cittadini

E’ il triste caso di un cane chiamato Hei Zi che viveva in un complesso residenziale con il padrone nella città di Xi’an, in Cina. Nel 2017, il proprietario del cane è tornato in Corea del Sud, abbandonando il suo fedelissimo compagno a 4zampe che da tre anni, senza capire di essere stato abbandonato, continua ad aspettarlo vicino casa sua.

Alcuni residenti del complesso residenziale hanno preso a cuore il destino di quel cane e si sono alternati per prendersi cura di lui, portandogli cibo, acqua, assicurandogli le cure veterinarie e realizzando per lui una cuccia che lo protegga dalle intemperie. Un cane intelligente e gentile che ha rubato il cuore dei residenti. Uno di loro, Wang Huili, ha però espresso preoccupazione e ha voluto lanciare un appello per far adottare Hei Zi. Infatti, non tutti i residenti apprezzano la presenza del cane e hanno minacciato di volerlo spedire in canile.

La donna che si sta occupando di Hei Zi ha diramato un messaggio tramite la piattaforma asiatica di Pear Video, raccontando tutta la storia e rendendo noto che alcuni cittadini stanno cercando di mettere in regola Hei Zi con le vaccinazioni, sperando che possa restare nel complesso residenziale. “Il cane non è aggressivo, non ha mai fatto del male a nessuno, è indifferente agli altri cani e gentile con i bambini”, assicura la Wang.

Catena di solidarità

“E’ un cane leale e fedele, ha continuato ad aspettare il suo proprietario per tutti questi anni da quando se n’è andato. Non ha mai pensato di lasciare questa proprietà o di trovare un nuovo proprietario. Spera che il padrone torni a riprenderlo”, ha commentato una bambina che porta ogni giorno da mangiare a Hei Zi, nella piccola tenda che i cittadini di buon cuore hanno realizzato per lui.

Ogni giorno, Hei Zi si reca alle 10h del mattino e alle quattro del pomeriggio davanti ad una statua sperando di rivedere il suo padrone, così come Hachiko ha aspettato per dieci anni il ritorno del padrone a una stazione di Tokyo.

In alternativa, l’auspicio è quello di trovare una famiglia sensibile e amorevole che desideri adottarlo.

Recentemente, un altro cane fedele è stato protagonista di una bellissima vicenda fortunatamente a lieto fine. L’esemplare, soprannominato l’Hachiko greco, è rimasto per mesi, lungo una strada dove era stato abbandonato, con la speranza di rivedere il suo padrone. Grazie all’intervento di Victor Larkhill, un veterinario spagnolo noto per i suoi salvataggi estremi, il cane in piena pandemia è stato adottato. Lo stesso Larkhill spiegò che era totalmente ossessionato da quel cane, pensando che in pieno periodo di lockdown non sarebbe sopravvissuto senza che nessuno gli portasse da mangiare. Per questo, ha deciso di organizzare una straordinaria task force per recuperare il tenero hachiko greco e trasferirlo nella sua nuova famiglia adottiva.

 Ecco la testimonianza:

Ti potrebbe interessare–>

  1. Victor Larkhill salva dalla strada l’Hachiko greco: adottato dalla famiglia perfetta
  2. Hachiko Greco: cane aspetta il padrone nel punto in cui è morto in un incidente

C.D.