Home News Il cane Jindol vaga alla ricerca della padrona deceduta: un dolore immane

Il cane Jindol vaga alla ricerca della padrona deceduta: un dolore immane

Il cane Jindol vaga alla ricerca della padrona deceduta, il dolore è insopportabile. Non si rassegna alla sua perdita

Cane depresso per la perdita della padrona (Foto dominio pubblico)
Cane depresso per la perdita della padrona (Foto dominio pubblico)

Cane e padrone, un connubio perfetto quasi impossibile da descrivere a pieno. Il legame che si viene a creare è forte, puro, e per rappresentarlo non basterebbero una miriade di aggettivi. Lo sa bene un cane di nome Jindol che amava tantissimo la sua padrona al punto da lasciarsi andare quasi fino alla morte, a partire dal momento della sua scomparsa.

Potrebbe interessarti anche: Cane sceglie la sua padrona inseguendo l’auto: la ragazza lo adotta

Il cane Jindol vaga alla ricerca della padrona deceduta, una dimostrazione d’affetto infinita 

Cane addolorato (Foto Pixabay)
Cane addolorato (Foto Pixabay)

Le sue condizioni di salute sono davvero critiche. Se qualcuno lo chiamava dall’auto non si girava. Continuava a rimanere con la testa bassa e gli occhi pieni di dolore. Era come se fosse senza una meta, imprigionato nel suo passato, in attesa di quella persona che non potrà più vedere per tantissimo tempo. Non aveva più appetito, il suo fisico era debilitato così tanto da non riuscire a reggersi neanche in piedi. Le persone che passavano al suo fianco non potevano fare altro che restare impietositi dalla sua situazione, facendo tutto il possibile per offrirgli il loro supporto. Nonostante i loro continui sforzi, il cane sembrava non volerne sapere di andare avanti.

Potrebbe interessarti anche: Dopo il rapimento, cucciolo ritrova la padrona: il video dolcissimo (VIDEO)

Molti pensavano che il pelosetto fosse un randagio ma in realtà viveva nel quartiere che frequentava insieme alla sua famiglia. I suoi padroni stavano per molto tempo via di casa per via del lavoro e il cane gironzolava per il quartiere in attesa del loro ritorno. Un anno fa però non ha potuto più farlo per entrambi perché la sua adorata mamma umana era venuta a mancare. Durante il suo funerale, il pelosetto è rimasto accanto alla bara per tutta la durata della celebrazione. Il giorno successivo, il cane aveva deciso di ripercorrere i sentieri che aveva calcato insieme alla sua adorata padrona per avere la possibilità di rivivere i momenti trascorsi insieme. Da quel giorno non ha smesso di farlo..e appena può, il suo padrone lo accompagna, nella speranza di farlo sentire meno solo.

Nel corso del tempo, le sue condizioni di salute sono peggiorate perché il pelosetto soffre di insufficienza renale. Il suo padrone spera che il dolore del piccolo in futuro possa attenuarsi e sia capace di vivere la sua vita in una maniera migliore.

 

Benedicta Felice