Home News Il cane nella lavatrice: Era solo un gioco, la rabbia degli utenti...

Il cane nella lavatrice: Era solo un gioco, la rabbia degli utenti – VIDEO

CONDIVIDI
cane lavatrice
(screenshot video)

Una donna ha messo il suo cane nella lavatrice e postato il video su Instagram: “Era solo un gioco”, si è giustificata alimentando la rabbia degli utenti.

Una donna mette il suo cane in lavatrice, lo registra e lo carica su reti di social media, suscitando indignazione tra gli utenti. L’utente di Instagram ha sorpreso i suoi follower con una “storia” che doveva essere una “barzelletta”. Mise il suo cane dentro la lavatrice, chiuse il coperchio e lo registrò mentre questi disperato provava ad andarsene. Questa azione ha provocato la rabbia di migliaia di utenti nelle reti di social media a tal punto che la donna ha dovuto eliminare il suo account.

Leggi anche –> Il gatto Bobby intrappolato in lavatrice: ricoverato d’urgenza, ora sta bene

Cane nella lavatrice: cosa è accaduto e le polemiche in Rete

“Avrai grandi traumi?”, è stata la provocatoria domanda fatta in Rete dall’utente che ha postato il video tra le Stories di Instagram. L’elettrodomestico non è stato acceso, ma in ogni caso la risposta alla domanda è sì. Non è infatti noto dove sia successo questo evento, ma l’utente è stato molto criticato nelle reti. Spiegava la donna nel post: “Ho un cagnolino di nome Cuco, lo amo come la mia vita e le persone che mi conoscono sanno che do la vita e molto altro per lui”.

La donna ha poi aggiunto: “Ieri ho caricato una storia su di lui in una lavatrice che molte persone hanno interpretato male; Sai, può succedere, capisco che forse alcune persone pensavano che fosse un video forte ma quelle non erano le mie intenzioni”, si è scusata la donna attraverso il suo account Instagram. Stando a sentire la donna, che ha ricevuto centinaia di messaggi di protesta, il suo era insomma solo un gioco innocente, ma è evidente che non sia così e che il suo cagnolino fosse molto spaventato.

Leggi anche –> Gatto ucciso in lavatrice, parte la petizione per far si che la colpevole venga punita – VIDEO