Home News Cane legato ad un mattone: giustificano così l’orribile crudeltà – VIDEO

Cane legato ad un mattone: giustificano così l’orribile crudeltà – VIDEO

Un cane ha vissuto tutta la sua vita legato ad un mattone di cemento, i suoi proprietari hanno provato a giustificare la contestabile scelta

Cane legato mattone cemento
Toby, il cane che ha vissuto tutta la sua vita legato ad un mattone di cemento (Screenshot video Facebook – Sidewalk Specials)

Un maltrattamento volto a “prevenire una disgrazia”, o almeno questo è quello che sostenevano i proprietari di Toby, un povero cane che ha vissuto tutta la sua vita legato con una corda ad un mattone di cemento. Il cagnolino non poteva in alcun modo essere liberato dalla sua “catena” poiché, secondo quanto detto sai suoi padroni, il quattro zampe scappava appena sciolto.

Cane legato ad un mattone di cemento: le giustificazioni dei proprietari

cagnolino legato blocco calcestruzzo
Toby, il cane che ha vissuto tutta la sua vita legato ad un mattone di cemento (Screenshot video Facebook – Sidewalk

Il pelosetto è stato scoperto dai volontari di Sidewalk Specials, un’associazione animalista che opera in SudAfrica. Il cane era legato con una corda ad un mattone, un vincolo dal quale non veniva mai liberato.

Toby era legato al blocco di calcestruzzo costantemente: di giorno e di notte, esposto al freddo, alla pioggia e al caldo torrido.
I volontari hanno immediatamente redarguito i proprietari del Fido, sottolineando che l’animaletto non poteva restare legato per tutto questo tempo.

I padroni hanno giustificato le condizioni in cui era tenuto il quattro zampe sostenendo che, appena libero, il cagnolino scappava via. Inoltre, hanno precisato che il cane non trascorreva tutto il giorno legato al mattone, ma che di tanto in tanto veniva slegato e portato in casa.

Tuttavia, le ferite sul corpo di Toby suggerivano una versione diversa.
Lo staff dell’associazione, infatti, ha notato i segni della corda sul collo del cane, una morsa che diventava sempre più stretta man mano che il cucciolo cresceva.

In seguito alle insistenze dei volontari per assicurarsi che il pelosetto fosse tenuto in condizioni adeguate, i proprietari di Toby hanno deciso di cedere il cane all’associazione, asserendo che “comunque non lo volevano più e potevano portarlo via”.

Potrebbe interessarti anche: Mika: il cucciolo di cane gettato via, tutti in cerca del colpevole

Toby è stato così portato al rifugio dell’associazione. Da quel giorno il cagnolino ha potuto correre, giocare e muoversi in piena libertà, senza alcuna corda a vincolarlo e limitarlo.
Dopo tutte le sofferenze patite, i volontari hanno fatto una promessa al tenero cucciolo di sei mesi: avrebbero trovato il proprietario perfetto per lui, qualcuno che gli avrebbe fatto conoscere il vero amore.

Potrebbe interessarti anche: Cane subisce l’abbandono: la punizione di una madre nel doposcuola

E lo staff di Sidewalk Specials ha mantenuto la sua parola! Toby ora è un cane felice, amato e protetto dalla sua mamma umana.