Home News Cane salvato da un rifugio in extremis: “Greg non morirà oggi”

Cane salvato da un rifugio in extremis: “Greg non morirà oggi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:02
CONDIVIDI

Un cane salvato da un rifugio rischiava l’eutanasia per le sue gravi condizioni, ma un’associazione è intervenuta in suo aiuto: “Greg non morirà oggi”

greg cane salvato rifugio
Greg, il cane salvato dal rifugio che rischiava l’eutanasia (Foto Facebook)

Un povero cagnolino versava in pessime condizioni. Dopo essere stato recuperato da un rifugio, purtroppo la vita non ha comunque iniziato a sorridergli: il cucciolo era così malato che l’organizzazione che lo ha salvato non poteva fare nulla per aiutarlo, e così lo aveva destinato all’eutanasia.

Potrebbe interessarti anche: L’incontro che cambia il destino: gatto salvato in extremis -FOTO

Cane salvato dal rifugio rischia l’eutanasia

cane eutanasia
Greg, il cane salvato dal rifugio che rischiava l’eutanasia (Foto Facebook)

Il cane era stato salvato lo scorso mercoledì dalla East Valley Animal Services, un’organizzazione che opera a Van Nuys, in California. Il quattro zampe era giunto al rifugio in condizioni critiche, soffriva di diarrea emorragica, era sotto shock e con la febbre altissima.

Il veterinario del canile aveva fatto tutto ciò che era nelle sue possibilità per aiutarlo, ma non era riuscito a guarire il Fido. Non essendo in grado di fare fronte al suo grave stato di salute, il personale del rifugio lo aveva destinato all’eutanasia, il giorno stesso del suo recupero alle 17.00.

Una delle volontarie però non accettava il destino scelto per il cucciolo e ha pubblicato un post, implorando che qualcuno intervenisse in soccorso del piccolo.
Allora la Foxy and the Hounds si è fatta avanti in favore del quattro zampe e così proprio all’ultimo minuto il cane è stato salvato.

Il personale e il veterinario del rifugio, che fino a quel momento si sono presi cura del piccolo come hanno potuto, erano felici e sollevati che qualcuno fosse arrivato in suo aiuto.

Potrebbe interessarti anche: Recuperato da un rifugio in condizioni gravi, cane destinato all’eutanasia

Il cane è stato condotto d’urgenza al veterinario del Mid Valley Veterinarian Hospital. Greg ora è posto sotto le cure del dottor Pitt, che lo sottoporrà ad ulteriori esami per determinare la malattia dalla quale è affetto.

Il Fido ha subito un’operazione chirurgica, grazie alla quale hanno accertato che non vi erano corpi estranei nel suo stomaco ma che era infiammato e gonfio, mentre il fegato non funzionava correttamente.

Ulteriori esami sono stati eseguiti per identificare la malattia da cui è affetto ma il dottor Pitt suppone che si tratti di gastroenterite emorragica. Fortunatamente vi è stato già un piccolo miglioramento, dopo essere sottoposto all’intervento, Greg che fino al giorno prima ha sofferto di diarrea per la prima volta non ha mostrato questo sintomo.

L’organizzazione sta facendo tutto il possibile per dare una speranza a Greg perché “questo cucciolo merita una possibilità”.

M. L.