Home News Cane salvato con kayak e surf dopo essere finito in mare –...

Cane salvato con kayak e surf dopo essere finito in mare – FOTO

CONDIVIDI
cane salvato
L’episodio del cane salvato con surf e kayak è diventato virale

Cane salvato in Argentina: era finito in mare, i bagnanti gli hanno prestato soccorso in modi diversi.

In Argentina c’è stato un episodio inerente un cane salvato in maniera alquanto originale. L’animale si trovava in difficoltà nelle acque del Mar del Plata che bagna la capitale Buenos Aires e la vicinissima Montevideo, a sua volta capitale dell’attiguo Uruguay. Il tutto sotto agli occhi di diverse persone presenti, che si stavano godendo una bella giornata estiva. Dall’altra parte del mondo infatti ci troviamo nella bella stagione. Molti guardavano attoniti, altri senza sapere cosa fare. Ma per fortuna qualcuno ha deciso di attivarsi e di fare qualcosa per quel povero animale. E così chi sulla tavola da surf, chi in kayak, sono riusciti a raggiungere il quattrozampe finito in acqua e che stava annaspando sempre di più.

Senza il loro intervento con tutta probabilità l’esito sarebbe stato diverso. E certamente peggiore. È bello comunque constatare come alcuni individui, che non si conoscevano tra loro, si siano prodigati per prestare soccorso ad un povero essere indifeso. Il cane salvato si trovava su di una scogliera e da quanto si è appreso è scivolato in basso. Sembra abbia anche riportato qualche ferita di comunque non grave entità. L’episodio ha fatto immediatamente il giro del web, diventando virale sui social network ed anche su alcuni media locali.

Cane salvato, c’è un altro episodio

Un altro episodio di un cane salvato si era svolto nei giorni scorsi in un’altra parte del mondo. In Nuova Zelanda il quattrozampe di una coppia si era smarrito nel corso di quella che sarebbe dovuta essere soltanto una tranquilla e felice passeggiata all’aria aperta. Come avvenuto in tante altre occasioni. Purtroppo il cucciolone si è allontanato ed è ben presto sparito dalla vista dei suoi preoccupatissimi proprietari. I quali però non sono rimasti con le mani in mano. Affinché potessero ritrovarlo, i due hanno letteralmente smosso mari e monti. Si sono avvalsi dei social network oltre che della collaborazione di tantissimi amici e conoscenti. Ed anche una associazione animalista ha messo a loro disposizione delle preziose risorse. Tra le quali un elicottero ed un rilevatore del calore corporeo. Tutto si è chiuso con il cane salvato, ritrovato in una condizione decisamente particolare quanto pericolosa.

A.P.