Home News DJ, il cane che è sopravvissuto da solo nell’alluvione – VIDEO

DJ, il cane che è sopravvissuto da solo nell’alluvione – VIDEO

DJ è il nome del cane che è sopravvissuto alle acque impetuose dell’alluvione che ha colpito Il Nuovo Galles in Australia

DJ Border Collie sopravvissuto Australia alluvione
Border Collie sulla costa (Unsplash)

Il cane è caduto nelle acque alluvionali australiane mentre la sua famiglia veniva salvata; le condizioni meteorologiche hanno fatto pensare il peggio ma il suo padrone non ha perso comunque le speranze. Questa storia ha dell’incredibile: un Border Collie di nome DJ, che è caduto nelle acque impetuose mentre il suo proprietario veniva salvato dall’alluvione, è apparentemente sopravvissuto da solo per tre giorni in condizioni avverse. La catastrofe ambientale ha avuto luogo nei giorni scorsi sulla costa allagata dell’Australia, più precisamente nel Nuovo Galles del Sud.

Il cane è sopravvissuto all’alluvione da solo per circa tre giorni

cane sopravvive solo alluvione australia
Border Collie (Unsplash)

Un paio di settimane fa, Mark O’Toole, la sua famiglia e il loro vicino sono stati salvati dai soccorritori durante l’alluvione. Il 28 febbraio le persone si trovavano sul tetto della loro casa e sono stati soccorsi da un elicottero mentre la gravissima inondazione minacciava di inghiottire tutta la zona circostante, compresa la loro abitazione. I soccorritori australiani sono riusciti a recuperarli in un drammatico salvataggio in diretta TV, ma DJ, il cane, è caduto in acqua. “Ho cercato di afferrarlo ma gli ho strappato un grumo di peli e lui è scomparso sott’acqua”, ha detto O’Toole alla ABC.

Ti potrebbe interessare anche >>> OIPA Ancona lo salva: la nuova vita del cucciolo (VIDEO)

Tutti hanno temuto subito il peggio, ovvero che DJ fosse sparito per sempre. O’Toole, il proprietario però, non si è arreso. Con il supporto di una campagna social per trovare DJ, un volontario locale, con l’ausilio di un’imbarcazione e di una moto d’acqua, ha ritrovato DJ dopo tre giorni dal salvataggio della famiglia sul tetto. Dopo che un vicino aveva individuato il cane, ci sono volute circa sei ore prima che riuscissero ad entrare in contatto con l’amico a quattro zampe.

Ti potrebbe interessare anche >>> Ridotti pelle e ossa due cani riescono a fuggire dalla loro prigionia (Foto)

Durante le ricerche, O’Toole non si è mai dato per vinto. Ad un certo punto, in una delle ronde a bordo della barca, guardando bene verso un cumulo di metallo, si accorge che DJ era vivo e vegeto ed seduto in cima ai resti di quello che era probabilmente un capannone completamente distrutto. Il cane, fortunatamente non ha riportato ferite. Il momento migliore, tuttavia, come racconta O’Toole ad ABC, è giunto quando ha riportato DJ alle sue figlie, nella città di Lismore. “Sono scoppiato a piangere quando eravamo a casa, vedendo tutto sparito, soprattutto le cose dei miei figli”, racconta il proprietario di DJ. “Ma poi, quando abbiamo trovato il cane, ho pensato: ‘Chi se ne frega. Non si potrebbe desiderare di meglio”. (Mattia Narsi)