Home News Cane trovato con la testa infilata in un tubo di metallo: ha...

Cane trovato con la testa infilata in un tubo di metallo: ha solo un anno

Un povero cane è stato trovato con la testa infilata in un tubo di metallo. Si suppone che il randagio sia rimasto in quelle condizioni per settimane

cane testa tubo metallo
Cletus, il cane trovato con la testa infilata in un tubo di metallo (Foto Facebook)

Pochi giorni fa un’organizzazione di salvataggio animali operante in Mississipi, negli Stati Uniti d’America, è intervenuta in soccorso di un povero cagnolino randagio.
I volontari erano stati allertati per un caso decisamente delicato: il cane aveva la testa infilata in un tubo di metallo.

Il cucciolo di appena un anno oltre a dover affrontare le difficoltà e i pericoli della vita di strada, la estenuante e incerta ricerca di cibo, il freddo, la pioggia, il sole cocente, si è imbattuto nella crudeltà umana.

Cane di appena un anno viene trovato con la testa infilata in un tubo di metallo

cane cletus
Ha appena un anno: viene trovato con la testa incastrata in un tubo

I volontari hanno chiamato il povero cane con la testa incastrata nel tubo di metallo Cletus. Non è certo come il cagnolino sia sia ritrovato con il capo infilato nel condotto, ma lo staff della Coco’s House Senior Sanctuary and Rescue suppone che ci sia dietro l’opera di un umano spregevole.

L’organizzazione ha riportato la vicenda di Cletus sul proprio profilo Facebook, il 18 maggio, lo stesso giorno del suo salvataggio:
“Non sappiamo come quel tubo di metallo sia finito sulla sua testa. Ma la nostra ipotesi è che qualcuno sia stato così crudele da compiere un gesto del genere.”

Il cucciolo randagio non ha mai avuto una casa, una famiglia, non ha mai conosciuto amore. Nonostante la terribile esperienza e le avversità vissute, il quattro zampe si comportava in maniera affabile e docile.

Non ha mostrato aggressività, ma solo spavento dovuto al tubo che imprigionava la sua testa. Cletus è stato visitato e liberato da quella trappola. Il veterinario sostiene che il Fido si trovi in queste condizioni da settimane. Il condotto di metallo gli ha procurato alcune ferite infette sul collo, sulle orecchie, sulla testa e intorno agli occhi.

Potrebbe interessarti anche: Trova un cucciolo di volpe coperto di catrame sui binari di un treno

“Non riusciamo a capire come si possa compiere un atto così crudele verso un animale così piccolo. Il dolore che sta provando da settimane è impossibile anche da immaginare.”

Profondamente indignati, non solo per quello che è stato fatto al cucciolo ma anche per l’indifferenza mostrata da tutte le persone che lo hanno incontrato per strada e si sono limitate a voltargli le spalle senza aiutarlo in qualsiasi modo, i volontari hanno scritto un messaggio sui social:

“Quante persone lo hanno notato e si sono girate dall’altra parte?
Domenica tre bambini lo hanno visto e non hanno chiesto aiuto. Questo è il modo in cui stiamo crescendo i bambini? Un animale che soffre non è nulla di importante!”

Potrebbe interessarti anche: Il gatto con la zampa ferita: le persone che lo trovano vogliono sopprimerlo

cane testa incastrata tubo
Il cagnolino viene liberato dal tubo di metallo (Foto Facebook)

Fortunatamente qualcuno di buon cuore ha incrociato la sua strada e ha allertato l’associazione. Il team di Coco’s House Senior Sanctuary and Rescue ha cercato per ore il cagnolino tra le strade di South Jackson, fino a quando un segnalatore ha avvertito che il randagio si trovava fuori casa sua, riuscendo così a recuperarlo e salvarlo.

Il pelosetto sta ricevendo tutte le cure del caso. Anche se al suo arrivo era fragile e denutrito, sta reagendo molto bene. E insieme alle sue condizioni fisiche, anche il suo umore è migliorato. Appena completamente guarito, i volontari si attiveranno per cercargli una famiglia amorevole e garantirgli una vita completamente diversa da quella che ha conosciuto finora.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

M. L.