Home News I “nonni” di una casa di riposo si prendono cura di due...

I “nonni” di una casa di riposo si prendono cura di due gatti

Quando un gesto d’amore vale il “prezzo” di un’intera giornata: così i nonni di una casa di riposo si prendono cura di due gatti. I due felini sono gli ospiti d’onore durante un tempo che viene ancora contornato dalle distanze dovute alla pandemia da coronavirus.

Gatti Giuliano Dora Casa Di Riposo
Giuliano e Dora dormono beati (Facebook – Comune di Lucignano)

La solidarietà e l’affetto non devono mai mancare. Soprattutto in un periodo come questo, ove la pandemia da coronavirus volge al termine e tutto, chi più chi meno, sembra tornare alla normalità. Che, poi, la normalità non sia più definibile, questo è un altro discorso. L’importante è donare affetto per quanto si può. Anche attraverso piccoli, ma sani, gesti. Come quello che ha visto entrare due gatti all’interno di una casa di riposo in Toscana. Ora, i “nonni” di questa struttura hanno un motivo in più per svegliarsi la mattina. Sapendo che lì fuori, o dentro, ci sono i loro amici a quattro zampe che hanno bisogno d’affetto e amore, tanto quanto ne hanno bisogno loro. Una bella storia che mette al centro di tutto l’amore e il voler condurre una fine esistenza degna di essere chiamata tale.

Maschio e femmina: Giuliano e Dora sono i gatti che vivono all’interno della casa di riposo

Gatti Giuliano Dora Casa Di Riposo
I gatti appena arrivati nella casa di riposo (Facebook – Comune di Lucignano)

Una casa di riposo non è un posto che deve essere visto come l’ultimo luogo prima del “passaggio”. A volte, all’interno di queste strutture, ci può essere qualcosa di più sublime, profondo, che lega delle persone a qualcosa di speciale. Come i nostri amici a quattro zampe.

LEGGI ANCHE >>> Cane randagio salvato, viene donato ad una casa di riposo

Gli stessi che si trovano all’interno della casa di riposo Arrighi-Griffoli, a Lucignano, un comune della provincia di Arezzo ove vivono poco più di 3.000 persone. Si chiamano Giuliano e Dora, e sono due piccoli gatti che da poco tempo sono entrati a far parte di questa casa di riposo.

Ora, i “nonni” della struttura hanno un motivo in più per svegliarsi in forma la mattina. Si devono prendere cura di loro, devono farli sentire a casa. Anche perché i due gatti si sono subito ambientati e vogliono contribuire anche loro al benessere di tutta la casa. Un modo di convivere fatto di aspetti molto delicati.

LEGGI ANCHE >>> Il rifugio creato per sostenere cani anziani e malati

Delicati come lo sono questi signori o signore che vivono l’ultima parte della loro vita in una “comune”. Da qualche tempo, alcune case di riposo hanno aderito a delle iniziative di questo genere. Prendersi cura dei nostri amici a quattro zampe, in età avanzata, fa sì che le persone riscoprano un senso alto della vita.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.