Home News Cani legati e in cattive condizioni: allevatore denunciato

Cani legati e in cattive condizioni: allevatore denunciato

12 cani sono stati maltrattati, legati e poi abbandonati da un allevatore a Caserta. Dopo essere stato denunciato, gli spetta la pena.

caserta allevatore cani
Cane legato (Pixabay)

Purtroppo non tutte le persone avviano un attività con buone intenzioni e a finirci di mezzo sono sempre i nostri fedeli amici a quattro zampe. Dopo il caso di traffico illegale di cani europeo sventato a Roma, a Caserta un altro caso ha coinvolto ben 12 cani. Questi ultimi si sono trovati in seria difficoltà a causa delle condizioni a cui erano sottoposti.

Allevatore denunciato e in attesa di pena: aveva legato e maltrattato 12 cani

cani maltrattati caserta
Cane nel recinto (Pixabay)

Secondo quanto ricostruito dalle indagini, nel giugno 2020 un allevatore bovino, in un’area destinata all’allevamento ovicaprino situata a San Nicola La Strada, in località Pizzo Pilato, teneva in cattive condizioni, maltrattava e teneva incatenati ben 12 cani di varia razza. Li teneva legati a carrelli, rimorchi, cisterne e venivano lasciati sporchi e in condizioni igieniche precarie in mezzo ai loro escrementi. Per non parlare delle abrasione causate dalle catene che hanno lasciato intorno ai loro colli.

Ti poteva interessare anche >>> Cani in condizioni pietose e costretti a combattere: arrestato un uomo

Le condizioni in cui teneva i poveri animali erano davvero precarie e incompatibili con la loro natura e ha causato a loro enormi sofferenze. I cani erano stati trovati in stato psicotico da circolo che era stato dovuto alle condizioni e costrizioni alle quali erano sottoposti. Inoltre la maggior parte di loro era anche affetto da dermatiti, causate dalla quantità di mosche presenti nei loro stessi escrementi. A seguito di queste indagini, l’allevatore di 52 anni è stato denunciato e in questi due anni ha affrontato il processo.

Ti potrebbe interessare anche >>> Incendio nella notte colpisce la loro casa: il cane Indio sventa la tragedia

Il giudice monocratico Rosetta Stravino del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha condanno le azioni dell’uomo per reati di maltrattamenti e di abbandono di animali. L’allevatore adesso dovrà scontare una pena che prevede sei mesi di reclusione e un risarcimento danni alla Lega Nazionale Difesa del Cane. Azioni come questa non dovrebbero mai capitare e si spera che i 12 cani, possano ritrovare un po’ di serenità.