Home News Botti di Capodanno: cosa fare se il cane ha paura dei fuochi...

Botti di Capodanno: cosa fare se il cane ha paura dei fuochi d’artificio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:11
CONDIVIDI

Come preparare il nostro cane o gatto alla sera di Capodanno, tutelando dai botti e fuochi d’artificio

Cane timoroso Facebook

Ogni anno muoiono o vengono smarriti migliaia di animali a causa dei botti e fuochi d’artificio per i festeggiamenti di Capodanno.

Si rinnovano gli appelli delle associazioni tra le quali Enpa Lav o Lipu che invitano i Sindaci a vietare i botti la notte di Capodanno.

La stessa Lav ha rivolto anche un appello al Governo e al Parlamento per una legge nazionale di divieto: “Vietare i botti è un gesto di civiltà e di responsabilità, per questo motivo chiediamo, inoltre, a Governo e Parlamento una legge nazionale di divieto”.

In vista della notte più tragica dell’anno per i nostri compagni a 4zampe, la LAv ha diramato vademecum contente alcuni consigli per rendere più sereni i nostri animali e vegliare su di loro.

Prendersi cura del  tuo animale la sera di Capodanno

Cosa fare in anticipo

pronto soccorso veterinario animali 118
Veterinaria visita @ Istock

Consultare il veterinario

In vista di Capodanno, è bene preparare in anticipo possibili pericoli per i nostri animali domestici. Soprattutto se il cane o il gatto sono particolarmente ansiosi, hanno delle patologie cardiorespiratorie, molto comuni anche nelle razze brachicefale oppure sono animali anziani. In tal caso, il veterinario potrebbe venire incontro e individuare un trattamento per ridurre l’ansia, la paura o il panico nell’animale.

Microchip e medaglia di riconoscimento

Conoscendo il proprio animale domestico, è possibile prevenire alcuni rischi, trovando delle soluzioni che contribuiscono a tutelarlo in caso di smarrimento la notte di Capodanno. Verificare le condizioni dei collari o della pettorina che non siano usurati. Per garantire sicurezza al cane, usare una pettorina antifuga che lo proteggerà in caso di fronte a un rumore improvviso. Evitando in questo modo che il collare si spezzi o che riesca a divincolarsi dal collare. Oltre al microchip è sempre suggerito di apporre una medaglia con tutti i recapiti e le informazioni utili per risalire al proprietario. Non sempre le persone hanno a disposizione un lettore microchip. La medaglia facilita la possibilità di rintracciare il padrone in maniera più rapida.

Il giorno di Capodanno con il cane

cane anziano a passeggio
Cane anziano a passaggio @Pixabay)

Passeggiate a Capodanno

Evitare di portare a spasso il cane in un orario  all’imbrunire iniziano i primi botti per accogliere la fine dell’anno. Programmare una passeggiata poco prima del crepuscolo, tenendo stretto il cane al guinzaglio, evitando di liberarlo e le zone più a rischio.

Non lasciare il cane incustodito all’esterno

Qualsiasi cane, tanto più se spaventato è il mago della fuga. Troverà sempre il punto debole di qualsiasi recinto per la fuga. Per questo è vivamente sconsigliato lasciare il cane incustodito all’esterno, la notte di Capodanno.

  • non lasciare il cane in balcone
  • non lasciare il cane in terrazza
  • non lasciare il cane in giardino
  • evitare di lasciare il cane chiuso in una gabbia. Potrebbe spaventarsi e ferirsi nel tentativo di liberarsi.
  • non tenere i cani legati a catena che potrebbero invece strangolarsi.

Predisporre una zona sicura e tranquilla

Per il benessere dell’animale l’ideale è creare una zona adatta a lui per la notte di Capodanno. In generale sarà sia il gatto che il cane a scegliere il luogo dove preferisce trovare rifugio. Che sia il bagno, la cantina o una stanza che predilige. Creare il massimo confort, con una cuccia, acqua a disposizione e se possibile con musica rilassante. E’ anche suggerito lasciaro giochi interattivi con del cibo per creare un diversivo.

Chiudere bene le finestre e le imposte, in modo da nascondere bagliori improvvisi che lo spaventano.

Non isolare l’animale

Evitare di rinchiudere l’animale e di tenerlo chiuso in una stanza. Il cane o il gatto deve sentirsi libero di muoversi e di poter star vicino al padrone quando ne ha bisogno. Se chiuso, potrebbe spaventarsi ulteriormente e distruggere ogni cosa.

Maggiore tolleranza

Essere più comprensivi del solito e tolleranti. La sera di Capodanno, sollecitato da uno stato d’ansia, il cane potrebbe cercare in maniera insistente il contatto. Questo comportamento in realtà aiuta il cane ad alleviare lo stress.

Infondere serenità

cani botti capodanno

Di fronte al cane o al fatto, è importante assumere un comportamento disinvolto e sereno. Se cerca contatto, coinvolgere l’animale in piccole distrazioni ma senza esagerare. Troppe rassicurazioni potrebbero avere l’effetto contrario e aumentare il suo stress.

Associazioni e rinforzo positivo

Nel caso in cui il cane non è particolarmente stressato dai botti o fuochi d’artificio oppure se si tratta di un cucciolo che ancora non ha mai sentito i botti, creare situazioni che il cane può associare in modo positivo.

Quando iniziano i botti ad esempio è possibile far trovare un bocconcino prelibato al tuo animale e ad ogni botto aggiungere un piccolo premio ricompensa in maniera allegra, distraendo il cane.

In questo modo farà l’associazione botto/fuoco d’artificio al cibo buono= “EVVIVA!”.

Cibo di Capodanno

botti di capodanno cani gatti

Durante le feste non solo i botti e fuochi d’artificio sono un pericolo per i nostri 4zampe. Anche il cibo è pericoloso per loro, così come le decorazioni natalizie possono essere tossiche e alcune piante decorative prettamente natalizie.
Alimenti assolutamente vietati e da non lasciare a portata di cane e gatto:

  • uvetta (molto presente nei dolci natalizi)
  • cioccolato
  • noci di macadamia
  • bevande alcoliche sono velenosi per cani e gatti, non lasciarli a portata di zampa.

Piante natalizie tossiche:

  •  Stella di Natale
  • Vischio
  • Agrifoglio

Se il cane scappa dai fuochi e botti

Infine, è utile ricordare il rischio di fuga e di smarrimento del cane. Ogni anno, migliaia di cani scappano la notte di Capodanno, in preda alla paura dei botti.

Un cane spaventato si disorienta facilmente e in molti casi, purtroppo, non riesce a tornare a casa.

Se il cane scappa, avvertire immediatamente le forze dell’ordine:

  • Polizia Municipale,
  • Carabinieri
  • Servizio Veterinario pubblico
  • Canili della zona
  • Associazioni e rifugi senza scopo di lucro

Leggi anche–>

Il cavallo ha paura dei botti e fuochi d’artificio

C.D.

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI