Home News Spaventati dagli umani, due cuccioli si abbracciano in assenza della mamma 

Spaventati dagli umani, due cuccioli si abbracciano in assenza della mamma 

Salvati e portati in un rifugio, due cuccioli si sono abbracciati in assenza della mamma perché ancora spaventati dagli umani 

cuccioli abbracciano spaventati umani
Spaventati dagli umani, cuccioli si abbracciano in assenza della mamma (Foto Facebook)

Appena una settimana fa, l’organizzazione Animal Charity of Ohio ha ricevuto una segnalazione in merito a tre cagnolini detenuti in condizioni inaccettabili.
I quattro zampe, due cuccioli di cinque mesi e la loro mamma di sette anni, vivevano in un’area recintata. Soli, abbandonati a loro stessi e circondati dalla sporcizia.

Non occorrevano altre prove per dimostrare che il loro proprietario non si prendeva minimamente cura dei pelosetti. I tre poveri cagnolini potevano contare solo l’uno sull’altro e non erano abituati ad interagire con le persone, anzi ne erano terribilmente terrorizzati.

Un timore così grande che non li ha abbandonati nemmeno dopo che sono stati portati via da quel luogo e condotti al rifugio.
Quando i due cagnolini sono stati separati dalla madre (portata dal veterinario per un controllo), hanno avuto una reazione che ha spezzato i cuori dei loro soccorritori.

Spaventati dagli umani e non sentendosi più protetti per l’assenza della loro mamma, i due cuccioli si sono abbracciati per darsi conforto a vicenda.

Tra gli umani senza la loro mamma: due cuccioli spaventati si abbracciano

due cagnolini abbracciano assenza mamma
Due cuccioli e la loro mamma vengono salvati dai volontari del rifugio (Foto Facebook)

Dinnanzi alle conseguenze della sua negligenza, il proprietario dei due cuccioli, Peaches e Layla, e della loro mamma, Lady, ha acconsentito a consegnare gli animaletti ai soccorritori.

Mamma e piccoli sono stati immediatamente condotti al rifugio. I tre pelosetti erano finalmente in salvo. Tutta la famiglia era stata portata via da quell’inferno, dall’incuranza e dalla disumanità del loro padrone. Tuttavia, non si sentivano ancora al sicuro.

Non hanno tirato un respiro di sollievo, quando hanno lasciato quel posto.
La paura non ha lasciato lo spazio alla speranza, perché, nonostante la situazione fosse diversa, i tre cagnolini dovevano ancora aver a che fare con loro: gli umani.

La stessa razza che li aveva abbandonati a se stessi, che li aveva dimenticati ed emarginati. Non c’era da fidarsi, non c’era da stare tranquilli. I due cuccioli avevano timore di quelle persone che gli avevano procurato così tanto dolore.

Potrebbe interessarti anche: Nove cuccioli cercano adozione dopo l’abbandono: la loro storia emoziona

cuccioli abbracciano spaventati umani
La gabbia in cui erano rinchiusi i due cuccioli e la loro mamma (Foto Facebook)

A difendere i due fratellini, d’altronde, era stata sempre e solo la loro madre. L’unica di cui si potessero fidare, l’unica che li faceva sentire protetti.
E questa paura si è mostrata, incontenibile e incontrollabile, quando i due cuccioli sono stati separati dalla loro mamma.

La cagnolina è stata portata dal veterinario per controllare le sue condizioni, e i piccoli dovevano semplicemente attendere il suo ritorno. Attesa che i fratellini hanno vissuto in preda alla paura

Spaventati dagli umani che li circondavano, in assenza della loro mamma, i due cuccioli si sono abbracciati per darsi conforto a vicenda.

Potrebbe interessarti anche: Ha appena partorito i suoi cuccioli: proprietario chiede di sopprimerla

Da allora i volontari di Animal Charity of Ohio si stanno impegnando per conquistare la fiducia dei cani. I pelosetti hanno già fatto qualche piccolo passo in avanti: accettano coccole e carezze. Ma, mentre Lady riesce già ad interagire agevolmente con il personale dell’organizzazione, Peaches e Layla continuano ad essere un po’ diffidenti, soprattutto in assenza della mamma.

Lo staff sta cercando di far sentire i cagnolini a proprio agio con gli umani, anche quando sono soli e non possono contare sul supporto di un altro membro della famiglia.
Raggiunto lo scopo, i cuccioli potranno essere dati in adozione, sperando che possano restare insieme nella loro nuova casa.