Home News Cucciolo salvato un’ora prima che accadesse il peggio (FOTO)

Cucciolo salvato un’ora prima che accadesse il peggio (FOTO)

Sono arrivati appena in tempo i suoi soccorritori. La sua salute stava peggiorando e in fretta. Il cucciolo è stato salvato

Napoleone (Screen Facebook)
Napoleone (Screen Facebook)

Tanti i cani randagi che abitano le strade di molte città nel mondo. E’ un problema che deve essere affrontato soprattutto per la salute di questi animali, ma anche perché spesso vittime dei soprusi di esseri ignobili che non dovrebbero neanche essere chiamati umani.

Purtroppo sono invisibili. Vivono girovagando per le strade e cercando posti sicuri per ripararsi dalle intemperie, cercare cibo e non sopperire ad un triste destino che sembra averli scelti. Sono quattro zampe come gli altri, esattamente identici a quelli che coccoliamo nelle nostre case, ma di loro sembra importare solo ad alcuni.

Tantissime le associazioni che si prodigano per far si che gli venga trovata una casa e tolti dalle strade. Purtroppo però, capita che quando intervengono per salvarli il tempo a loro disposizione sia davvero breve.

Le condizioni nelle quali si trovano sono critiche e urge l’intervento dei veterinari prima che sia troppo tardi. Ed è proprio quello accaduto a Napoleone, cucciolone che solo qualche istante dopo essere stato trovato dai soccorritori, ha iniziato ad avere seri problemi respiratori. Il cucciolo è stato portato d’urgenza in sala operatoria e il suo intervento è durato alcune ore.

Potrebbe interessarti anche: Riley, la cagnolina che ha solo il 10% di possibilità di sopravvivere (FOTO)

Cucciolo salvato poco prima che iniziassero i suoi problemi respiratori

Napoleone pronto per essere adottato (Screen Facebook)
Napoleone pronto per essere adottato (Screen Facebook)

A soli due anni di vita, il cucciolone Napoleone viveva in una stazione di servizio in Texas. Era un randagio, non aveva sempre cibo a sua disposizione e il posto che chiamava “casa” non era sempre il più adatto per proteggerlo dalle intemperie.

Le sue ossa così visibili sul suo corpicino troppo magro, i suoi occhi così colmi di tristezza, erano solo ciò che esternamente poteva far capire quanto fosse profondo il suo malessere interiore.

Trovato dai volontari di This is Houston, neanche ad un ora dal suo salvataggio ha iniziato ad avere gravi problemi respiratori. Portato d’urgenza nella clinica veterinaria Vergi24/7, oltre a dargli l’ossigeno del quale aveva bisogno, con le visite accurate fatte, si è capito che Napoleone avesse una grave ernia diaframmatica.

I suoi organi erano nel petto e l’operazione per salvargli la vita, prima che questi iniziassero a muoversi nuovamente, è durata ore. Con la notizia della sua salute in pericolo è arrivata anche la realizzazione del fatto che l’intervento da parte dell’organizzazione, sia stato un vero e proprio miracolo per il cucciolo, dato che se fossero arrivati solo qualche momento più tardi, non ci sarebbe stato nulla che avrebbero potuto fare per salvargli la vita.

L’operazione era andata bene, ma nei giorni successivi lo sguardo triste e il poco appetito non hanno abbandonato Napoleone. Fortunatamente l’amore che gli hanno dimostrato e le attenzioni riservate tutte per lui, hanno fatto in modo che il quattro zampe riacquistasse le forze e tornasse a combattere per la propria guarigione.

Napoleone deve ancora curare alcune cose, ma è pronto per trovare una famiglia tutta per lui. This is Houston, pubblicando le sue foto, ha raccontato la sua storia, iniziando così: “I miracoli arrivano in tutte le misure e forme, ma questo miracolo ha la forma di un cane“. Lo descrivono come un tenero cucciolone in cerca di una casa, chiedendo se possibile che la sua nuova famiglia sia della zona, così da permettergli di finire il ciclo di cure.

La speranza è che si faccia presto avanti qualcuno, che Napoleone possa finalmente trovare un posto tutto suo da chiamare casa e delle persone fantastiche da chiamare famiglia.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M