Home News Una donna muore: aveva in casa 82 chihuahua in condizioni inumane

Una donna muore: aveva in casa 82 chihuahua in condizioni inumane

CONDIVIDI
82 chihuahua
(foto RSPCA)

Un incredibile caso nel Regno Unito, una donna muore: aveva in casa 82 chihuahua in condizioni inumane, è stato difficile recuperarli tutti.

Più di 80 cani trascurati sono stati trovati in una casa che “sembrava che un terremoto l’avesse colpita” a Birmingham. Gli animali erano chihuahua e avevano il pelo opaco, ustioni su tutto il corpo e pulci. Inoltre erano davvero molto spaventati, hanno raccontato i soccorritori. Gli ispettori della RSPCA hanno sequestrato gli animali dalla “sporca e ristretta” casa, dopo che la polizia ha indagato sulla morte di una donna. Uno dei cani è stato eutanizzato viste le sue condizioni di salute.

Leggi anche –> Viveva con 22 cani in casa: segnalato dai vicini di casa

Le condizioni della casa e dei chihuahua erano spaventose

“Non avevo idea di quanti cani stavo portando via”, ha detto l’ispettrice Herchy Boal, dell’ente benefico. “Hanno letteralmente iniziato a comparire da ogni parte”, ha aggiunto. Sei cani, ad esempio, si trovavano dietro la lavatrice. Prosegue la testimonianza: “Era semplicemente incredibile dove erano in grado di nascondersi. Si stavano tutti nascondendo, abbaiando contro di noi”.

Nella casa, tutto era caotico e sporco, inoltre i cani non avevano mai lasciato quell’ambiente. Per cui era come se fossero in cattività, pronti ad aggredire chiunque si provasse ad avvicinare. Insomma, la situazione era difficile: “Abbiamo chiamato un veterinario che ha detto che la casa era troppo pericolosa e che i cani non potevano rimanere lì”, rileva la Boal. Gli ispettori hanno sequestrato tutti gli 82 chihuahua e hanno lavorato tutta la notte per controllare i cani, portandoli all’ospedale per animali Newbrook Farm della città.

Leggi anche –> Ferrara, 94 cani chiusi in casa da 8 anni: finalmente la situazione si sblocca

Che fine hanno fatto gli 82 chihuahua

Le bruciature sono state causate accidentalmente dall’acqua bollente, hanno detto i funzionari. Un cane è stato abbattuto e quattro sono stati restituiti al marito della donna defunta dopo che lo staff della RSPCA contribuì a rendere la casa adatta. Il resto dei cani è stato messo in adozione. Gli animali sono stati trovati nell’aprile 2017, ma il caso è diventato solo ora di dominio pubblico, finendo in televisione.

La polizia ha detto che la donna che viveva nella proprietà era morta di complicazioni dopo un incidente. La Boal ha dichiarato: “La donna e suo marito, Stephen, avevano iniziato con due chihuahua da compagnia: Blue e Tinkerbell”. Ricorda dunque: “Era chiaro che la coppia aveva amato i loro cani e le cose erano semplicemente sfuggite di mano”. Il caso illustra l’importanza di sterilizzare gli animali domestici non solo per evitare le cucciolate indesiderate, ma anche per evitare malattie che possono diffondersi tra i piccoli animali. Il marito della donna non è stato incriminato.

Leggi anche –> L’uomo che da solo si prende cura di 735 cani. Il padre dei cani: ecco chi è Rakesh Shukla