Home News Angeli dei 4 Zampe Una sola donna salva 75 cani dall’eutanasia

Una sola donna salva 75 cani dall’eutanasia

CONDIVIDI

Non ha avuto il coraggio di lasciarli morire e li ha adottati tutti

cani eutanasia
La donna che ha salvato 75 cani dall’eutanasia

La vita riserva delle sorprese e alcune scelte aprono dei sentieri da dove non è più possibile tornare indietro. Spesso sono accompagnati da numerosi ostacoli, nonostante tutto la forza e il coraggio d’intraprenderli e di andare avanti con sacrifici svelano il senso di quello che una persona è realmente. Tutto sta nell’accettare quello al quale si è predestinati, per farlo al meglio. A volte, si ha la sensazione che non si tratta di una scelta personale per cui il desiderio di sottrarsi a quella realtà è più forte. Cambiare direzione è possibile come anche cambiare un sistema ingiusto.

E’ il senso della scelta di una donna, residente nella città di Bacolod nelle Filippine.

Cher Herrera, fin da piccola era un’amante dei cani. Al’età di 8/9 anni, ha vissuto un’esperienza traumatica. Il cane di famiglia fu rubato e dopo qualche tempo, la sua famiglia scoprì che il cane fu macellato per il mercato della carne di cane. Questo fatto determinò tutta la vita di Cher che da grande ha deciso di aiutare il maggior numero di cani. La sua passione l’ha portata ad amare soprattutto i Golden Retreiver, salvando due esemplari di nome Echo e Faith abbandonati in un canile, arrivando a 13 cani e una decina di gatti.

Un giorno, il fratello di Cher aveva notato un randagio malato per strada. Il ragazzo lo disse alla sorella la quale si mise subito alla ricerca dell’esemplare, senza trovarlo da nessuna parte. Determinata a salvare quel randagio, Cher si è precipitata al canile, pensando che il cane fosse stato prelevato ed essendo malato, temeva che fosse stato inserito nella lista dell’eutanasia.

“Non trovai il cane. Ma nel canile c’erano decine di cani che si lamentavano. Iniziai a tremare quando mi riferirono che quei cani erano in attesa di essere soppressi con un colpo in testa”. Ricorda Cher. Infatti, la legge del paese prevede l’eutanasia dei cani dopo dieci giorni dal loro ritrovamento laddove il padrone non venga a reclamarli.

Disperata, Cher decide di adottare 13 esemplari, pagando le spese per la pratica dell’adozione e di vaccinazione di tutti i cani.

Nei giorni seguenti la giovane donna continuava ad essere sopraffatta dall’immagine degli altri cani in attesa di morire, rimasti in canile. Ed è così che non appena ricevuto lo stipendio, dopo qualche giorno, Cher tornò nel canile per adottare gli altri 62 che aveva lasciato.

Grazie ad una catena di amici e agli appelli sui social, Cher è riuscita a far adottare la maggior parte dei cani che aveva salvato. Altre persone si sono invece rese disponibili ad aiutare economicamente la donna a sostenere le spese per gli altri esemplari, in attesa della loro adozione. Trenta cani trovarono subito una famiglia. Gli altri avevano bisogno di un percorso di riabilitazione per riprendersi dal trauma dell’abbandono e dovevano essere rieducati.
“Voglio davvero salvare tutti i cani e aiutarli a trovargli una famiglia. Vorrei anche creare dei programmi per sensibilizzare le persone su come prendersi cura dei loro cani”. Ha dichiarato Cher.

Il coraggio di Cher è stato ripagato. A distanza di qualche mese dalla straordinaria impresa, la giovane donna è stata contattata da un anonimo che l’ha aiutata a fondare un’associazione la Faith Rescue Shelter con la quale gestire un rifugio “no kill” ovvero senza eutanasia.

Cosa dire? A volte, le favole si possono realizzare. Dopo un anno dall’impresa, Cher oltre a gestire il rifugio, continua a salvare animali ed è arrivata a 29 cani e 30 gatti.

Lo stesso coraggio di due altre donne che hanno sfidato le autorità per salvare creature innocenti. Quello di una donna che si è ribellata alla religione ufficiale dell’Islam per salvare i randagi e di una ragazza che a soli 15 anni ha salvato centinaia di cani

Giorno del salvataggio dei cani portati via dal canile:

Pubblicato da Cher Herrera Righi su Martedì 31 gennaio 2017

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.