Home News Era ferito in mezzo all’autostrada: cercava solo di scappare da una condizione...

Era ferito in mezzo all’autostrada: cercava solo di scappare da una condizione di maltrattamento

CONDIVIDI
contenuto 100% originale
@Facebook/san bernardino shelter

Un giovane husky di circa anno, un esemplare di razza pura che vagava nel bel mezzo della carreggiata di un’autostrada trafficata in California. L’animale era evidentemente provato, con ferite e sotto peso. Nessuno si era fermato per lui anche se era palese che cercasse aiuto. Poi finalmente, per caso, il volontario di un canile lo ha notato e si è fermato, tornando indietro lungo la strada. Andrea Neyes ha rischiato personalmente, cercando di recuperare quello che era l’ombra di un cane.

L’animale si è subito diretto verso il volontario e si è lasciato prendere e avvolgere in una coperta per poi essere caricato in automobile.

Miracle, così è stato chiamato l’husky, presentava diverse ferite su tutto il corpo, piaghe ed era affetto dalla rogna. Una condizione di estremo maltrattamento e crudeltà che ha in parte shoccato Andrea. Miracle è stato portato presso il San Bernardino Shelter, il canile locale dove è stato sottoposto ad un trattamento e a diverse cure per le ferite.

Un cane dal carattere dolce, affettuoso che ama le carezze. Andrea ha condiviso un appello attraverso la rete social del canile nel quale si chiede come sia possibile arrivare a ridurre una creatura di appena un anno in quelle condizioni.
“Miracle era in una orribile condizione. E’ pieno di piaghe, ferite e rogna. Eppure si tratta di un cane molto dolce e socievole. Se conoscete il padrone evitate di segnalarlo e di condividere l’appello. Speriamo solo che le persone che lo hanno trattato in questo modo non si presentino in canile per recuperarlo”, ha scritto Andrea, raccontando il salvataggio di questo cane, trovato vagante per l’autostrada. Molto probabilmente, l’animale, che portava un collare, si è allontanato volutamente dall’abitazione dei suoi proprietari per cercare aiuto. Un cucciolo trascurato a tal punto che riusciva a malapena a camminare a causa delle ferite alle zampe. Un cucciolo che da solo ha dovuto imparare a sopravvivere, lasciato in balia di se stesso. Una condizione di maltrattamento di fronte alla quale troppo spesso molte persone restano indifferenti e lasciano l’animale morire nella solitudine più assoluta. Situazioni che vanno condannate e denunciate. La storia di Miracle è una delle tante storie di cani maltrattati che in ogni parte del mondo aspettano solo uno sguardo di amore.

C.D.