Home News Due gatti abbandonati: il sindaco di Rozzano li “assume” in comune

Due gatti abbandonati: il sindaco di Rozzano li “assume” in comune

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:38
CONDIVIDI

Non tutto il male vien per nuocere: i due gatti abbandonati nel comune di Rozzano vengono adottati direttamente dal sindaco in persona.

gatti comune rozzano
Un’impiegata del comune di Rozzano con uno dei due gatti al suo fianco (Fonte Facebook)

Quest’oggi altra notizia di abbandono. Come possiamo vedere non finiscono mai e sono un problema molto grosso per l’intera comunità. L’abbandono, oltre che un danno fisico e psicologico, crea danni anche all’intera comunità. Anzitutto aumenta il tasso di randagismo, presente sia nei cani che nei gatti. È anche vero che i gatti sanno gestirlo meglio, ma ciò non giustifica il fatto che debbano essere abbandonati in mezzo a una via, una strada, in un parco o sotto la casa di qualcuno. Un atto davvero vile.

La redazione di Amore a quattro zampe è molta attenta a queste vicende che toccano il cuore, la sensibilità e, anche e purtroppo, il dolore di molti. È un “cancro” che deve essere combattuto denunciando tutte quelle persone che abbandonano i nostri amici a quattro zampe, senza se e senza ma. Un’altra cosa su cui si può informare e fare divulgazione in tanti modi e in molti luoghi riguarda le associazioni: strutture pronte ad aiutare o addirittura ad accogliere animali in difficoltà, anche e soprattutto quelli provenienti da famiglie con seri problemi a casa, siano essi di natura sociale, economica e così via. Ma l’abbandono no: nel 2020 non si può più tollerare e va detto a gran voce.

Per fortuna, a volte, le istituzioni vanno anche oltre la parola “legge”. Ragion per cui non dobbiamo sempre criticarle ma accettare con il sorriso anche gesti come quello fatto dal sindaco di Rozzano nei confronti di due gattini abbandonati.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO: Trovano un gatto abbandonato per strada con un messaggio al collo

Assunzione particolare in comune: il sindaco di Rozzano abbraccia i gatti

gatti comune rozzano
Altra impiegata del comune di Rozzano con uno dei due gatti sul tavolo di lavoro (Fonte Facebook)

Quando si dice di trovare la fila in comune (forse un tempo, ma non ora col Covid-19), potremmo anche trovare, da adesso in poi, due semplici gattini. Non in tutta Italia, ma Rozzano, un comune della provincia di Milano, ove nelle ultime ore è successo un fatto alquanto strano, ma del tutto singolare e molto, ma molto divertente e importante al tempo stesso.

Dalla strada agli uffici del comune il passo è breve e loro due lo hanno fatto: Cris e Major, i due gatti assunti al comune di Rozzano direttamente dal sindaco. Abbandonati davanti a un negozio della città, gli animali ora possono stare con i dipendenti che sono molto entusiasti dell’allegria portata dagli animali nei loro uffici. Un gesto di vera umanità e anche di estremo senso della legge, che non implicava il fatto di doverli adottare per forza, ma che dà un segnale di presenza contro l’abbandono degli animali. Merito, appunto, anche del nuovo regolamento comunale che consente di introdurre animali domestici sul posto di lavoro.

Insomma, questi due amichetti, da trovatelli, sono diventati delle vere e proprio mascotte nelle “stanze del potere” che, questa volta, si è servito della bontà umana. I cuccioli di gatto sono stati ritrovati da un gruppo di volontari di un’associazione animalista, che non sapendo cosa fare si sono rivolti al sindaco e… beh, ora la storia la sappiamo tutti.

Un’altra storia di abbandono, come quella di oggi che ha visto protagonista il gatto Lasagna e la sua storia di adozioni da parte di una nuova famiglia, che termina con il lieto fine. Un lieto fine arrivato direttamente dagli uffici che amministrano un intero comune, speriamo, ora, felice, di sapere che all’interno ci sono due splendidi gattini salvati dalla strada.

Davide Garritano