Home Non solo Cani e Gatti Le limacce: le lumache senza guscio spesso anche presenti in casa

Le limacce: le lumache senza guscio spesso anche presenti in casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:36
CONDIVIDI

Le limacce, lumache famose per la loro particolare assenza del guscio. Vediamo quali le loro caratteristiche, l’habitat e l’alimentazione.

limacce
Limax maximus, si definiscono così le lumache senza guscio, anche conosciuta come Grande limaccia grigia.(Foto AdobeStock)

Limax maximus, si definiscono così le lumache senza guscio, anche conosciuta come Grande limaccia grigia. Le limacce seppur apparentemente innocue sono in grado in tutta la loro lentezza di raggiungere tutti gli angoli della casa, in particolare nella dispensa dove c’è presenza di cibo e dove possono creare i maggiori problemi e disagi.

Sono anche le peggiori nemiche dell’orto, dove danno il peggio e diventano insaziabili, strisciano e divorano tutte le nostre verdure. In questo articolo andremo a conoscere le caratteristiche, l’habitat, l’alimentazione e come liberarci di loro in caso di infestazione.

Caratteristiche delle Limacce anche dette lumache senza guscio

limacce
Le limacce sono dette lumache senza guscio proprio perché prive di questa principale caratteristica tipica delle lumache, appartengono alla famiglia degli Arionidi (Foto AdobeStock)

Le limacce sono dette lumache senza guscio proprio perché prive di questa principale caratteristica tipica delle lumache, appartengono alla famiglia degli Arionidi (molluschi gasteropodi terrestri privi di conchiglia) e sono animali invertebrati che hanno una misurazione che può arrivare a 10/20 cm di lunghezza e si compone di acqua, il pericolo più grande per loro è la disidratazione.

Le limacce come anche le lumache, possiedono due antenne sulla parte anteriore della testa, queste si distinguono in coppia più grande e coppia più piccola, entrambe hanno funzioni sensoriali, in quanto la coppia più grande funziona in modo simile agli occhi poiché ha i recettori della luce, mentre la coppia più piccola percepisce gli odori.

Ambedue paia di antenne sono a scomparsa e le limacce tendono a nasconderle quando si sentono maggiormente in pericolo di vita. Sono dotate anche di una borsa denominata mantello che contiene la maggior parte degli organi vitali (respiratorio, genitale e digestivo) e copre l’intero corpo dell’animale.

Mentre nella parte inferiore del corso possiedono un organo seppur piccolo molto muscoloso, denominato piede, che permette loro di muoversi e restare in equilibrio. Si tratta di un organo piatto che permette il movimento attraverso delle contrazioni. Per rendere la cosa più semplice e fluida questo piede produce un liquido chiamato bava.

Questa bava permette alle limacce di spostarsi su superfici anche verticali senza cadere nel vuoto, inoltre è molto importante per varie attività fisiologiche e nel loro rapporto con altri animali, ad esempio può essere usata da altre lumache per riconoscere e seguire i loro simili, può essere utile nella riproduzione.

Quello che in molti invece non sanno è quanto può essere utile in cosmetica la bava della lumaca, come abbiamo potuto leggere in un nostro articolo precedente. La specie più nota è la limaccia agreste,(Agriolimax agrestis, famiglia limacidi), che può misurare sino a sette centimetri di lunghezza ed è presente nel nostro Paese.

Habitat e riproduzione

limaccia
Sono animali invertebrati con abitudini notturne presenti in quasi tutta l’Italia, e diffusa in tutta L’Europa.(foto AdobeStock)

Sono molte le specie di questi animali particolarmente attive in aree con elevata umidità o aumenta la loro presenza quando ha piovuto di recente, in quanto in condizioni di siccità tendono a nascondersi tra le rocce, nella corteccia degli alberi o in qualsiasi posto dove possano sentirsi protette e al sicuro.

Ragion per cui nei mesi più freddi è difficile notare queste lumache in giro, poiché si ritirano in letargo. Sono animali invertebrati con abitudini notturne presenti in quasi tutta l’Italia, e diffusa in tutta L’Europa. Come accennavamo prima non è difficile che si manifestino anche nelle nostre case, possiamo individuarle grazie alla presenza della scia che lasciano ma che spesso viene confusa con sporco di qualsiasi altro genere.

Nei paragrafi successivi potremmo capire come liberarci la casa da questi animali. In merito alla riproduzione si tratta di molluschi è data dal fatto che sono ermafrodite quindi possiedono entrambi gli organi riproduttivi, sia quelli maschili che quelli femminili.

Il tutto parte da un corteggiamento che ha una durata di circa due ore e consiste in una prima fase in cui di due esemplari di corteggiano e si accettano uno con l’altro, strofinando i loro corpi e intrecciandoli fra loro.

Mentre successivamente durante la seconda fase, si arrampicano su un albero o un edificio che permette loro di rimanere sospese e tirar fuori gli organi riproduttivi attraverso delle piccole apertura, ai lati della testa, chiamate gonopore.

Gli organi delle limacce possiedono una colorazione azzurra traslucida e iniziano ad avvolgersi andando a creare forme inverosimili. Si determina così la fine del rapporto sessuale fra le due lumache che si possono ritenere fecondate e depositare le uova. Queste uova dovranno maturare per circa 30 giorni per poi procedere con la schiusa.

Potrebbe interessarti anche:Le lumache nell’acquario: vantaggi e svantaggi

Alimentazione delle limacce

limacce
Si nutrono principalmente di foglie e frutti ma essendo molto voraci e non disdegnano, funghi, foglie e quindi anche gli ortaggi a foglia soprattutto larga.(Foto AdobeStock)

In generale le limacce è possibile vederle in autunno e primavera ed in questo stesso periodo che è possibile vederle anche nelle nostre case in cerca di cibo e vi assicuriamo che seppur molto lentamente sapranno trovare la vostra dispensa, perciò attenzione alla loro presenza.

Si nutrono principalmente di foglie e frutti ma essendo molto voraci e non disdegnano, funghi, foglie e quindi anche gli ortaggi a foglia soprattutto larga. In mancanza di altro metteranno a repentaglio qualsiasi cosa possano trovare sul loro cammino, sono delle vere e proprie divoratrici.

Proprio per questo queste lumache sono tanto detestate dagli agricoltori come anche tanti insetti. L’unico periodo di tregua che concedono queste lumache senza guscio, è l’inverno quando il loro corpo si ricopre di un simil guscio protettivo, che serve loro a ripararsi dalle basse temperature, fino all’arrivo della primavera, quando le ritroveremo più affamate di prima.

Come liberarsi delle limacce in casa

I rimedi fai da te per potersi liberare di questi animali fastidiosi seppur innocui sono:

  • miele e lievito: le limacce attratte dall’odore persistente ottenuto dalla mescolanza del lievito con il miele, raggiungeranno la sostanza e verranno poi trattenute dal miele che ha una consistenza appiccicosa;
  • rame: l’utilizzo del rame combatte l’invasione delle limacce, basta metterne un po’ qua e là tra giardino, porte e finestre per poter evitare la presenza di questi animali;
  • segatura o cenere: la segatura e la cenere sono due materiali molto odiati dalle limacce, in quanto aderisce al loro corpo impedendo di muoversi. Ecco perché basterà cospargere un po’ davanti alla porta e alle finestre per evitare che entrino;
  • birra: le limacce sono molto ghiotte di birra, proprio per via dell’odore del lievito contenuto all’interno di essa. Basterà lasciare dei contenitori con all’interno la birra, l’odore catturerà il loro olfatto e le troverete al mattino all’interno;
  • peperoncino piccante: mettere a bollire il peperoncino e successivamente macinarlo per poi spargerlo attorno alle piante, ha un sicuro effetto repellente;
  • sabbia: con la sabbia in giardino è possibile costruire una vera e propria barriera per impedire loro di salire su di esse.

Potrebbe interessarti anche:Lumaca Planorbis planorbis: lumachina utile e onnipresente

Raffaella Lauretta