Home News Gatto smarrito torna a casa con il conto della pescheria: l’esilarante foto...

Gatto smarrito torna a casa con il conto della pescheria: l’esilarante foto del felino

Un gatto, che mancava a casa da tre giorni, torna a casa con il conto della pescheria attaccato al collo: l’esilarante storia del felino.

Gatto smarrito torna a casa con il conto della pescheria
(Foto Facebook)

Quando si tratta di alimentazione, si sa, i gatti si trattano bene. Ne sanno qualcosa i proprietari di un gatto tornato a casa dopo ben tre giorni di gozzoviglie, con attaccato al collo il conto della pescheria che lo ha nutrito con molte prelibatezze. La buffa foto  del felino ha fatto il giro del mondo in poche ore, scatenando l’ilarità del web.

Un gatto spendaccione

“Per favore, un altro sgombro”; così ci immaginiamo la scena del gatto che in pescheria ordina il proprio piatto preferito, facendosi capire più che bene con il suo accento felino.

Gatto smarrito torna a casa con il conto della pescheria: l'esilarante foto del felino
(Foto Facebook)

I gatti hanno gusti raffinati e sono particolarmente pretenziosi quando si parla di cibo, che deve essere sempre fresco e commisurato alla loro regalità.

Magari è il vero motivo per cui in Thailandia un gatto è stato via per ben tre giorni dalla sua abitazione; tanto che il proprietario del piccolo felino pensava si fosse smarrito.

Invece non era proprio così; diciamo che il micio si era concesso qualche giorno di vacanza, all’insaputa del proprietario. Il quale avrà esultato di gioia, vedendolo tornare dopo aver pensato magari al peggio.

Potrebbe interessarti anche: Gatto cerca di minacciare il padrone ma è tenerissimo: Il video è virale

Lo scatto virale

La gioia, tuttavia, sarà stata accompagnata ben presto da una sensazione agrodolce, un misto tra incredulità e ilarità.

"Per favore, un altro sgombro"; così ci immaginiamo la scena del gatto che in pescheria ordina il proprio piatto preferito, facendosi capire più che bene con il suo accento felino.
(Foto Facebook)

Al collo il figliol prodigo aveva appeso un piccolo cartello, che recitava così: “Il tuo gatto continuava a guardare gli sgombri sulla mia bancarella, quindi gliene ho dati tre. Aunty May al numero …

Aunty May è dunque il nome della pescheria benefattrice del piccolo felino. Il numero di telefono è stato opportunamente censurato nella foto scattata dallo stesso proprietario, evidentemente divertito dal messaggio, che ha deciso di condividerlo sul web.

Potrebbe interessarti anche: Il gattino ruba il pesce dal banco del mercato; VIDEO

Ed è stato particolarmente bravo nel cogliere l’attimo giusto per fare lo scatto, ovvero quello in cui il gatto mostra un’espressione piuttosto contrariata: probabilmente a casa gli avranno spiegato che avrebbe dovuto pagare da sé il conto della pescheria.

Comunque tutto bene quel che finisce bene. Ci rimane un unico dubbio: il proprietario del gatto avrà poi effettivamente pagato il conto? Data l’enorme pubblicità che Aunty May ha avuto grazie alla foto diffusa sul web, scommettiamo che il felino avrà diversi buoni gratuiti per mangiare altri sgombri nel suo locale preferito.

D’altronde, si sa, i gatti amano il pesce.

Antonio Scaramozza