Home News Glicy, il cane che ha ricevuto un diploma più unico che raro

Glicy, il cane che ha ricevuto un diploma più unico che raro

Il cane Glicy, dopo alcuni anni di vita vicino al suo amico riceve un diploma più unico che raro: la famiglia commenta tra lacrime e commozione.

Glicy Cane Diabete Diploma
La barboncina Glicy in braccio alla sua famiglia (Facebook)

Nella vita non sempre abbiamo bisogno di essere riconosciuti per aver fatto qualcosa di buono. Basta compiere il gesto ed essere consapevoli che quel gesto porterà un effettivo aiuto nel campo previsto. Poi, è chiaro, che una riconoscenza fa sempre piacere, soprattutto se serve in futuro e attesta qualcosa di veramente unico.

Di solito siamo abituati a parlare di premi, medaglie, opportunità vinte e portate “a casa” tra noi esseri umani. Ma anche i nostri amici a quattro zampe, molto spesso, svolgono un ruolo che mai avremmo immaginato prima chi compisse. Sono ruoli più unici che rari. Ruoli veramente delicati.

A svolgerli sono proprio loro perché alle volte il loro fiuto arriva dove non possono arrivare i nostri sensi. Strano scherzo della natura? C’è chi la chiama collaborazione, e in effetti non ha tutti i torti. Gli stessi che non si sono avuti con Silvio, un bambino di 13 anni che da tre anni a questa parte lotta contro il diabete. Aiutato dalla sua amica a quattro zampe Glicy, che da pochi giorni ha ricevuto un diploma più unico che raro.

Il cane Glicy porta a casa il diploma allerta-diabete: per lei anche una diretta streaming

Glicy Cane Diabete Diploma
Il cane Glicy nel momento del ritiro del diploma (Facebook)

Un aiuto salva la vita. Sembra una frase fatta, ma non lo è affatto. La salva quando c’è collaborazione, determinazione ad andare avanti, voglia di unirsi intorno a un dolore o di prevederlo in anticipo con gli giusti strumenti. E molto spesso questi “strumenti” sono i nostri amici a quattro zampe.

LEGGI ANCHE >>> I cani contro il diabete sono la nuova frontiera della medicina umana

Com’è successo al cane Glicy, che tre anni fa, grazie a mamma Daniela e papà Angelo, è entrata a far parte della vita di Silvio, un bambino di 13 anni. Questa cagnolina di razza Barboncino, non ha solo giocato con lui ma ha portato in casa un autentico aiuto contro il diabete di tipo 1, il quale è stato riscontrato nel figlio della coppia fin da piccolo.

Vivono in Sardegna, ma al tempo non c’era nessun educatore cinofilo che potesse svolgere il compito di addestrare le capacità di Glicy all’aiuto per Silvio. Così è intervenuto un addestrato di Verona, Roberto Zampieri. Alla fine di questi tre anni Glicy ha aiutato in tutto e per tutto il bambino, cominciando da piccoli passi.

LEGGI ANCHE >>> Il diabete stava per uccidere Luke, il suo cane Jedi lo ha salvato

Un fiuto eccezionale, che poteva avere solo lei. Quando la glicemia si alza, lei interviene. Una vita in simbiosi, per un aiuto concreto. Da pochi giorni Glicy, con tanto di diretta streaming, ha ricevuto il diploma allerta-diabete. Infatti, col tempo, non ha aiutato solo Silvio, ma anche altre persone del posto che non conosceva. Un fiuto eccezionale, per un contributo salvifico. La famiglia ha commentato commossa: “Per noi, quella di Glicy, è stata un’entrata magnifica. Ci ha reso la vita migliore, soprattutto per il percorso fatto assieme al nostro Silvio. Siamo davvero orgogliosi di tutto quello che si è potuto fare negli anni”.