Home News Sembra il gatto più triste al mondo, ma non lo è (FOTO)

Sembra il gatto più triste al mondo, ma non lo è (FOTO)

Sembra il gatto più triste al mondo, ma la sua condizione è dovuta ad una patologia genetica. In realtà è felice e amato dalla sua famiglia

Sushi il gatto con l'espressione più triste al mondo (Screen Twitter)
Sushi il gatto con l’espressione più triste al mondo (Screen Twitter)

Internet può essere davvero pericoloso, ma il più delle volte se utilizzato con saggezza e intelligenza può anche essere fonte di conoscenza e portare alla nostra attenzione realtà che altrimenti non avremmo mai conosciuto. Come la storia di Sushi e della sua condizione.

Qualche giorno fa la sua mamma umana ha postato sul suo profilo social, le foto del suo micio. All’attenzione salta subito l’espressione tra l’imbronciato e il depresso del felino.
Sembra proprio che Sushi sia il gatto più triste del mondo, ma la verità non può essere più lontana.

La sua è una rara condizione e la donna ha voluto condividere la sua storia per poter sensibilizzare e far capire quanto sia speciale comunque il suo amico a quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche: Sindrome di Ehlers-Danlos nel gatto: cause, sintomi e trattamento terapeutico

Sushi: il gatto più triste al mondo

Sushi (Screen Twitter)
Sushi (Screen Twitter)

Dal Brasile, precisamente San Paolo, arriva al storia di Sushi. La vita del felino è iniziata in strada dove la sua mamma umana Lasirra lo ha trovato. La donna ha avuto un colpo di fulmine per il pelosetto e appena lo ha visto ha deciso di portarlo a casa con se e farlo entrare in famiglia.

Lo ha chiamato Sushi e il micio era felice della sua nuova meravigliosa vita piena di gioia.
Ma la donna ha da subito notato che ci fosse qualcosa che non andasse nell’espressione del micio.

Così decise di voler approfondire e portò Sushi dal veterinario. Qui è stato scoperto che il gatto soffrisse della Sindrome di Ehlers Danlos, alla quale non esiste una cura. Vengono attaccati i tessuti connettivi, con conseguenza la fragilità della pelle e l’ipersensibilità.

In Sushi nello specifico, ha fatto si che perdesse l’elasticità della pelle che gli da quell’espressione sul musetto. Le foto condivise del micio, farebbero pensare a chiunque che lui sia il gatto più triste al mondo, ma la realtà è ben diversa: è circondato da amore, affetto, tanta gioia e nonostante il suo viso non lo dimostri, Sushi è davvero felice.