Home News Grazie non è abbastanza: la riconoscenza per il gatto salvato da morte...

Grazie non è abbastanza: la riconoscenza per il gatto salvato da morte certa – FOTO

La storia del gatto caduto da un traghetto e salvato dalla morte: il commovente post su Facebook testimonia la riconoscenza della famiglia del felino nei confronti dei soccorritori.

Gatto caduto traghetto spaventato
Il gatto Mitch, caduto in mare dal traghetto dopo la rottura del trasportino, è stato salvato e, infreddolito e spaventato, viene consolato dalla sua umana (Screenshot foto Facebook – Martina Calzavacca
amoreaquattrozampe.it)

«Grazie non basta. Scrivo uno dei post con più carica di riconoscenza mai provati fino ad oggi e spero che queste parole arrivino alle persone interessate»: questo l’incipit di un post su Facebook scritto da una donna per ringraziare le persone che hanno salvato dalla morte il suo adorato gatto. La storia del micetto tigrato di nome Mitch sta facendo il giro dell’Italia e sta appassionando centinaia di ascoltatori. La vicenda si è svolta durante quello che sarebbe dovuto essere un tranquillo viaggio in traghetto per raggiungere la Sardegna e trascorrere qualche giorno di vacanza. Verso circa le ore 22 della sera del 5 gennaio, nel porto di Livorno una famiglia era pronta a imbarcarsi sul traghetto diretto a Olbia insieme al loro gattino di nome Mitch appollaiato nel trasportino. Ciò che è accaduto dopo non sarebbe mai potuto essere previsto.

Gatto caduto da un traghetto e salvato dalla morte: il post di ringraziamento su Facebook

Gatto traghetto Mitch Grimaldi
Il gatto Mitch, caduto in mare dal traghetto dopo la rottura del trasportino, è stato salvato e infreddolito e spaventato viene consolato dalla sua umana (Screenshot foto Facebook – Martina Calzavacca
amoreaquattrozampe.it)

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE TWITTER

Come racconta su Facebook la proprietaria di Mitch, Martina Calzavacca (@Martina Calzavacca), a seguito dell’imbarco il trasportino in cui il micetto viaggiava si è accidentalmente rotto. Il gatto, disorientato e spaventato, è scappato via correndo verso il ponte levatore della nave. Tra il rumore, la paura e il buio, Mitch è caduto in mare.

Ti potrebbe interessare anche >>> In fuga per i botti di Capodanno, un gattino rimane bloccato per 4 giorni su un palo

Il gattino stava rischiando di morire per annegamento o per ipotermia: per oltre mezz’ora ha lottato nelle acque gelide del mare per rimanere a galla. Quando sembrava che non ce l’avrebbe più fatta a sopravvivere, i componenti dell’equipaggio della nave Grimaldi e il personale del porto di Livorno sono intervenuti in suo soccorso.

Ti potrebbe interessare anche >>> Esce per una passeggiata e cade in una voragine: il salvataggio del cavallo Prince (FOTO)

Il micetto è stato recuperato e restituito alla sua preoccupatissima famiglia. Tremando per il freddo e per lo spavento, il povero Mitch ha trovato conforto nell’abbraccio caloroso dei suoi umani, che hanno ringraziato tutti per l’aiuto ricevuto. Nel post su Facebook Martina ricorda la prontezza e l’altruismo con i quali tutto l’equipaggio si è impegnato per scongiurare quello che sarebbe potuto essere un vero e proprio dramma, ringraziando per la «professionalità, dedizione, anima, cuore e una perseveranza incredibile… tutte qualità che al giorno d’oggi non sono per nulla scontate». A queste «persone meravigliose» Mitch deve la vita, ma come ricorda Martina, «in un certo senso ve la dobbiamo anche noi, perché chi ama i propri animali può solo immaginare l’angoscia e la disperazione di quel momento». (di Elisabetta Guglielmi)