Home News Il cagnolino sordo lasciato solo per il suo problema conosce la felicità...

Il cagnolino sordo lasciato solo per il suo problema conosce la felicità -FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:03
CONDIVIDI

Il cagnolino sordo che ha conquistato il cuore di un uomo con la stessa problematica il quale ha scelto di adottarlo

Una grande amicizia (Foto Instagram)
Una grande amicizia (Foto Instagram)

Tale cane..tale padrone! Un proverbio dice che il cane spesso somiglia al proprio proprietario e non si sbaglia affatto. Ci sono storie che confermano questo legame indissolubile e magico equiparabile al rapporto che si viene a creare tra un padre e un figlio. Questo tipo di unione la conoscono bene una coppia di amici davvero unica al mondo. Stiamo parlando di un proprietario e del suo cane, entrambi sordi e capaci di comunicare tramite il linguaggio dei segni! Una storia incredibile, tutta da conoscere.

Potrebbe interessarti anche: Sveglia così il suo cane sordo e cieco per non spaventarlo: il VIDEO virale

Il cagnolino sordo che insegue la felicità 

La felicità di Emerson (Foto Instagram)
La felicità di Emerson (Foto Instagram)

Il cucciolo di labrador protagonista di questa vicenda si chiama Emerson ed è stato abbandonato proprio a causa della sua malattia. Il pelosetto era stato lasciato in totale solitudine, a sole 6 settimane di vita, passando da un rifugio della Florida al Maine, nella speranza di trovare un’adozione senza una scadenza. I membri del rifugio hanno preso in carica la sua situazione, affidando ad una volontaria, il compito di trovare una rapida risoluzione. Così, la donna ha pensato bene di postare l’annuncio della richiesta di adozione, ottenendo una risposta immediata che suonava quasi come una sorta di regalo del destino: “Sono sordo anch’io e sento che avremmo un buon felling“. E’ stato quest’ultimo il messaggio inaspettato che ha catturato l’attenzione della donna e il cuore del povero cucciolo.

Stiamo parlando di Nick Abbott, il 31enne del Maine che senza porsi nessun dubbio ha deciso di prenderlo con sé. Anche se, per molti sembrava e continua ad apparire impossibile, il cane è stato in grado di apprendere e di mettere in pratica, la lingua dei segni (l’American Sign Language o Asl). L’insegnamento verso tale disciplina è stato applicato fin da subito. Appena il cane ha fatto il suo ingresso in casa di Nick, gli sono stati impartiti i comandi del sedersi, dello sdraiarsi e del venire, naturalmente nella lingua dei segni. Da questi semplici comandi, si è poi passati ad altri, fino a completare l’insieme delle istruzioni presenti in tale tipo di linguaggio.

La problematica in comune, unita ad un forte bisogno di affetto e soprattutto di comprensione da parte di entrambi ha creato un legame saldo ed eterno. Ogni singolo momento trascorso insieme si rivela una fonte di arricchimento per un’amicizia che diventa un grande esempio da seguire. Nick ed Emerson siete una coppia formidabile!

Momenti quotidiani di un legame unico e inspiegabile 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Em doesn’t like the water but he sure does love to train for bird hunting! #hunting #outsideboy #allsmiles #getoutside #toomuchenergy #happyboy #lab #blacklab

Un post condiviso da Nick Abbott (@nickandemerson) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

So much fun with cousin Melvin and Quinn! #cousins #cousintime #playhard #summertime #adopted #rescuedogs #rescuedogsofinstagram #beagle #labsofinstagram

Un post condiviso da Nick Abbott (@nickandemerson) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Good day for a road trip with my family! 🐾 #happyboys #labsofinstagram #bestfriends #headedtocamp #liveoutside #truckride #dogoftheday #outsideliving

Un post condiviso da Nick Abbott (@nickandemerson) in data:

Benedicta Felice