Home News 60 proiettili e ferite sul suo esile corpo: cane traumatizzato ritrova il...

60 proiettili e ferite sul suo esile corpo: cane traumatizzato ritrova il sorriso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:01
CONDIVIDI

Il cane diffidente e ferito, una storia che lascia sorpresi da quanto possa arrecare danno la malvagità umana. Per fortuna, esiste il lieto fine

Il cane ferito e diffidente (Foto Facebook)
Il cane ferito e diffidente (Foto Facebook)

 

Era agitato e spaventato da chiunque cercasse di avvicinarsi a lui. Il motivo era comprensibile, anche se non prevedibile e immaginabile, come si poteva pensare. La causa della sua assenza di fiducia risiedeva in un motivo che ha spaventato persino i medici che si sono occupati di lui. La storia che vi raccontiamo, proviene dal North Lanarkshire, in Scozia, e riguarda un dolcissimo cagnolino, dalla vita difficile.

Potrebbe interessarti anche: Trovato cane ferito da arma da fuoco: le sue condizioni

Il cane diffidente e ferito, una vicenda che fa venire i brividi 

Un cane ferito (Foto Pixabay)
Un cane ferito (Foto Pixabay)

Il protagonista della storia, nonché vittima della vicenda, si chiama Ashton. Il suo cuore ha vissuto sofferenze enormi agli occhi degli umani, terribili e indescrivibili a  parole. Il nome gli è stato attribuito dai volontari dell’associazione per la protezione animali Scottish SPCA che, nonostante la sua diffidenza, sono riusciti a portare il pelosetto in salvo. Non appena lo hanno preso con loro, hanno provveduto anche a trasportarlo dai veterinari i quali si sono attivati per effettuare tutti gli esami necessari al fine di valutare la presenza di qualche problema di salute. Con loro grande sorpresa, hanno riscontrato uno spiacevole ritrovamento. Ashton aveva nel proprio corpo una serie di pallini sparati da armi ad aria compressa. E non era tutto, perché i veterinari avevano riscontrato anche delle ferite sul corpo, comprese quelle sulla sua coda.

Potrebbe interessarti anche: Cane ferito abbandonato in un rudere divorato dalle mosche

Le pallottole sono state individuate grazie ai raggi X effettuati  che hanno fatto emergere l’inquietante rinvenimento. A quel punto, si è reso necessario un intervento chirurgico per rimuoverle, fortunatamente, andato a buon fine. A seguito dell’operazione, il gruppo di esperti ha riscontrato un notevole miglioramento delle sue condizioni fisiche e morali. I medici hanno notato una forte diminuzione di ansia e nervosismo dovuti IOlal dolore che avvertiva. Inoltre, era maggiormente disponibile a farsi dedicare attenzioni da tutti i membri del team.

La trasformazione 

Un cane triste (Foto Pixabay)
Un cane triste (Foto Pixabay)

Quando Ashton si è ripreso dall’operazione, il suo atteggiamento nei nostri confronti e nella sua vita, è totalmente cambiato. Non era più aggressivo e abbiamo deciso di dedicargli del tempo per farlo uscire gradualmente dal guscio. Sebbene ancora abbia conservato un pò di nervosismo, ha compiuto molti passi in avanti. Si lascia mettere il guinzaglio per uscire, lasciandosi riempire di carezze” hanno affermato i medici.

Inoltre, sempre secondo le loro affermazioni, si trova in fase di riabilitazione e quando sarà pronto per l’adozione gli utenti potranno fare richiesta sul web. Per il momento, l’accoglienza in una nuova famiglia è lontana e il pelosetto può godersi la tanto attesa e meritata occasione di felicità.

In bocca al lupo per tutto, piccolo!

 

Benedicta Felice