Home News Un folle si scaglia contro i cigni, l’ennesimo caso nel Regno Unito

Un folle si scaglia contro i cigni, l’ennesimo caso nel Regno Unito

Il cigno sparato, il quinto degli esemplari colpiti che fortunatamente è riuscito a sopravvivere. Con il passare del tempo dovrebbe rimettersi in forma

Il cigno ferito (Foto Facebook)
Il cigno ferito (Foto Facebook)

 

Un gesto atroce, pieno di malvagità. Un’azione terribile che non risparmia neanche una mamma intenta a dare forma alla vita. Un cigno femmina è stato sparato in testa mentre covava le sue uova. Una vicenda che continua a rattristare e adirare l’animo degli abitanti di Thatcham, una cittadina di 20mila abitanti nella contea del Berkshire, nel Regno Unito. E’ la quinta volta che accade, in soli dieci giorni.

Il cigno sparato, ecco com’è andata

Mamma cigno e i suoi figli (Foto Pixabay)
Mamma cigno e i suoi figli (Foto Pixabay)

Fortunatamente, mamma cigno è riuscita a sopravvivere e dovrebbe riacquistare in breve tempo le forze. Anche le sue uova sono salve poiché sono state portate in un centro di supporto adatto. Un episodio non isolato, come evidenziato dalle indagini condotte dalla polizia. Le loro investigazioni hanno evidenziato che la crudele azione è la quinta che viene compiuta nella città. Tra i cigni presi di mira, purtroppo, uno di essi non ce l’ha fatta.

Un colpo durissimo per un animale dall’eleganza innata, capace di rendere signorile anche il pasto costituito da erbe e radici. Un aspetto che gli viene conferito dal collo proteso e dalle piume rigonfie che aumentano la sua imponente mole.

Un’azione assurda e ingiusta, riassunta dalle parole brevi e concise di Wendy Hermon, uno dei membri dell’ente benefico di Swan Support. “Le hanno sparato in testa mentre era seduta sul suo nido. Abbiamo ricevuto una telefonata nella quale ci dicevano che era piena di sangue. Credo che siano malati, è l’unica spiegazione. Come si può sparare ad un cigno indifeso e per giunta su un nido?

La speranza è che l’autore di queste atrocità venga fermato al più presto.

Potrebbe interessarti anche: 

Benedicta Felice