Home News Il dentista che aiuta i cani abbandonati a causa della crisi economica...

Il dentista che aiuta i cani abbandonati a causa della crisi economica in Grecia

CONDIVIDI

amore randagi

La crisi economica ha ridotto sul lastrico milioni di cittadini in tutta l’Europa. Un vero e proprio dramma vissuto da molte persone che si ripercuote inesorabilmente anche sul benessere dei nostri 4zampe per cui sono aumentati gli abbandoni un po’ dappertutto (clicca qui).

La Grecia è uno dei paesi che ha risentito maggiormente della crisi economica e così, purtroppo, come accade in questi casi, molti animali sono stati abbandonati al loro destino, molti dei quali dal giorno all’indomani si sono trovati a dover sopravvivere da soli, dopo essere stati coccolati per anni. Fortunatamente, c’è chi si batte ancora per loro, come un dentista di Creta di nome Theoklitos Proestakis che ha salvato e si sta prendendo cura di oltre 200 cani. La sua eroica impresa è finita sulle prime pagine del quotidiano inglese Daily Mail.

Prosestakis ha preso un terreno a Lerapetra dove ha creato un rifugio per i cani abbandonati. Ma nessuno lo sta aiutando e ha finito tutti i suoi risparmi per aiutare quei poveri pelosi: “Sono solo. Nessuno mi aiuta. Non ho più soldi. Ho anche venduto la mia auto, la mia roulotte. Adesso non ho più nulla”, ha dichiarato al quotidiano inglese.

Da tre anni, il dentista di 44 anni si sta prendendo cura dei cani, riuscendo a trovare una famiglia ad una quarantina di esemplari.

Prosestakis ha raccontato di aver voluto creare il centro dopo aver visto delle cose “orribili” in una discarica: “C’erano così tanti cani, molti con le zampe rotte, magri sfiniti, che stavano morendo di fame. E’ stata una scena che mi ha traumatizzato. Volevo solo aiutarli. Ecco perché ho iniziato a prendermi cura di quei cani, portando loro del cibo e dell’acqua. Ero felice quando ho visto che lentamente stavano riprendendo forza”.

Ma come sempre accade, le belle favole nella realtà non esistono. E così per il dentista sono iniziati i primi problemi e sono arrivate le prime minacce dei residenti del quartiere che sostenevano che i cani stavano diventando un pericolo.

Il dentista ha pertanto comprato un terreno di 5mila metri quadri che ha recintato e dove ha trasferito i pelosi. Ma ogni mese, Prosestakis spende circa 2mila euro per alimentarli e per le spese veterinarie.

Sfortunatamente, con il suo lavoro, Prosestakis riesce a provvedere solo ad una sessantina di cani, ecco perché ha avviato una raccolta fondi grazie alla quale sta mantenendo quei piccoli randagi. Emerge che il 98% delle donazioni proviene da fuori della Grecia in prevalenza dall’Europa e dagli Stati Uniti.

Alcuni testimoni hanno raccontato che Prosestakis lavora sette giorni su sette passando dalla sua casa, al lavoro ai cani. Adesso ha anche avviato un profilo facebook dove pubblica le fotografie dei cani abbandonati con la speranza di trovare per loro una famiglia. Ma non c’è un giorno che passa, senza che al centro non arrivi un nuovo cane, rimasto da solo per le strade.

Per il dentista, non si tratta solo della povertà, ma anche della cattiveria umana. Infatti, molti cani randagi sono stati violentemente picchiati e lasciati per le strade a morire. Molti animali sono stati gettati dalle macchina in corsa, altri legati ad un palo a morire di fame. Tra le storie più raccapriccianti, quella di cani scorticati e abbandonati sotto al sole estivo.  Questo cane chiamato Fellnase ed è diventato il cane di Prosestakis, facendogli cambiare vita.

Fortunatamente grazie al sostengo e alle donazioni, il dentista di Creta è riuscito a comperare un’altra auto, con la quale portare i cani dal veterinario oppure gli esemplari che hanno trovato famiglia all’aeroporto: “Questa è la mia vita. E’ dura ma la amo. Lavoro così tanto ma quando vedo quei cani felici e che riprendono fiducia nell’uomo, mi rende più forte!” .

Per la raccolta fondi clicca qui Takis Shelter