Home News Indiana: giovane taglia la gola al cane della madre e lo uccide

Indiana: giovane taglia la gola al cane della madre e lo uccide

CONDIVIDI
Eckiss
Gavin Ray Eckiss

Un gravissimo caso di violenza e uccisione di animali arriva dall’Indiana: giovane taglia la gola al cane della madre e lo uccide.

Un uomo dell’Indiana è accusato di aver tagliato la gola al piccolo cane di sua madre. Secondo il Journal & Courier, l’uomo accusato dell’odioso atto viene identificato come Gavin Ray Eckiss, 26 anni. Eckiss è accusato di aver attirato lo Yorkshire terrier di sua madre, Buddy, fuori prima di tagliargli la gola. Dopo aver ucciso il cane, si è diretto in un ospedale psichiatrico. Le autorità hanno indagato sulla situazione dopo che Eckiss è arrivato all’ospedale con delle scarpe insanguinate.

Le accuse al giovane che ha tagliato la gola al cane di sua madre

Il sangue dovrà essere esaminato e i funzionari ritengono che corrisponderà al sangue del cane deceduto. Le note di polizia indicano che l’uomo accusato è stato diagnosticato come soggetto affetto da schizofrenia, ed è noto per avere pensieri omicidi. Sta affrontando accuse per aver torturato o mutilato un animale vertebrato e ucciso un animale domestico. I fatti risalgono alla notte del 7 ottobre dello scorso anno.

Le accuse sono state invece formulate a luglio di quest’anno: il povero cane ucciso in maniera barbara aveva cinque anni. Stando a quanto emerso, ci sono testimonianze che dovrebbero inchiodare il giovane. Un rappresentante dell’UD Davis Veterinary Genetics Lab probabilmente testimonierà che il sangue sulle scarpe era di Buddy.

La testimonianza della madre e il processo a Eckiss

La mamma di Eckiss ha raccontato di essere andata a dormire intorno alle undici del 6 ottobre e di essersi svegliata verso le cinque del mattino, ma che il cane era sparito. Si era messa così a cercarlo. Lo trovò fuori vicino al suo garage al 1600 block of Hart Street con una scia di sangue dal recinto al garage. Il collo di Buddy era stato tagliato.

Eckiss, dopo essersi presentato in ospedale psichiatrico, parlando dei suoi intenti omicidi, è stato trasferito in un reparto presso Franciscan Health Lafayette East. Il 27 luglio è arrivata per lui l’incriminazione e nei giorni scorsi era prevista un’udienza, che però è stata rinviata.