Home News Kidou, il gatto che non camminava più: l’adozione lo salva

Kidou, il gatto che non camminava più: l’adozione lo salva

Kidou, il gatto che non camminava più e che ora, grazie a un’adozione molto particolare, è riuscito a prendersi in mano la vita. Dal buio alla luce grazie alle cure, ma anche a tanta forza di volontà e coraggio nell’affrontare le sfide.

Gatto Kidou Non Camminava
Il gatto Kidou sul divano vicino al suo giocattolo (Facebook)

Le sfide piacciono e non piacciono. Perché troppo spesso sono dure da affrontare, e molti si tirano indietro. Altri, invece, non vedono l’ora di potersi cimentare in qualcosa che renda tutto più vero, più reale, più terreno. Ma il viro combattente si vede nella sfida più dura, quella di dover ricominciare a vivere. Com’è successo al gatto Kidou, che non riusciva più a camminare e nessuno credeva più in lui. Ora la sua vita è totalmente cambiata, perché qualcuno si è preso cura di lui, da rimetterlo in sesto.

Dall’immobilismo alla camminata: il gatto Kidou riacquista fiducia in se stesso

Gatto Kidou Non Camminava
Kidou sul divano di casa, guarda in camera (Facebook)

Bisogna essere forti, cadere, per poi rialzarsi, quando la vita ci mette dinanzi tutta la sua forza più bruta, quando non rispetta i nostri “canoni”, quando non ci dona quello che speravamo (perché ce lo dovrebbe dare?). E fare un posso più avanti, per tornare a vivere come un tempo.

LEGGI ANCHE >>> Il gatto con le zampe più corte al mondo: il suo nome è Manchester United

Così ha fatto il gatto Kidou, che all’inizio della sua via era nato più piccolo dei suoi fratelli e non aveva molta riuscita nel camminare. Di fatto, si muoveva solo con la forza delle zampe anteriori, perché quelle posteriori non le riusciva proprio a muovere. Per lui si prospettava una vita d’inferno.

Poi, però, una volontaria di nome Louise, che vive a Montreal, in Canada, lo ha preso con sé: “Ho visto in lui la forza di camminare, nonostante avesse tutti quei problemi – afferma la ragazza – così gli ho donato una nuova vita, convinta che ce la potesse fare davvero”. Lo ha preso con sé, comprando del cibo buono e procurando lui dei massaggi che potessero riabilitare la camminata.

LEGGI ANCHE >>> Il gatto Joey, nato con una malformazione alle zampe anteriori

Il gatto, alla fine, è riuscito a crescere sano, in tutta salute e ha ripreso a camminare anche con la forza delle zampe posteriori. I due, insieme, non hanno mai mollato e sono riuscito a vincere la sfida più importante: il sapere vivere anche attraverso i problemi e trasformali in gioia nell’atto finale.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.