Home News Lanciano un cane da un’auto, motociclista lo salva…

Lanciano un cane da un’auto, motociclista lo salva…

CONDIVIDI

Brandon Turnbow

Il brano “Mr Davidson”, in pieno stile country, sicuramente avrà successo e potrà diventare un vessillo con il quale gli animalisti di tutto il mondo potranno continuare a denunciare i maltrattamenti di piccole creature indifese. Un brano che un giovane americano di nome Brandon Turnbow ha dedicato ad un simpatico cane che il destino ha voluto che incontrasse lungo la sua strada la mattina dello scorso 14 febbraio.

Turnbow era uscito con la sua moto, una Harley Davidson per recarsi dalla madre. Ad un tratto, al bordo della carreggiata di una strada si accorge che in un’auto in sosta, un uomo stava colpendo ripetutamente qualcosa. Inizialmente Turnbow pensò ad un bambino, ma pochi istanti dopo, ha visto quell’individuo senza scrupoli, gettare fuori dall’auto un cagnolino che, tramortito dalle botte, rotolando sulla scarpata è poi finito in un fosso.

Il motociclista non ha dubitato un istante e si è precipitato a soccorrere il cane: “Aveva le convulsioni a causa del colpo che aveva subito. Mi sono inginocchiato accanto a lui. Ho iniziato a parlargli. Lui si è lentamente avvicinato, scuoteva la testa come un matto e il suo respiro era pesante. Ho colto l’attimo e mi sono piegato su di lui per vedere se mi avrebbe morso o se si sarebbe fidato di me”, racconta Turnbow.

Quando ha capito che il cane si fidava, il motociclista lo ha preso tra le braccia, avvolgendolo con il suo giubbotto e lo ha portato dal veterinario: “Il cane non ha patito il viaggio . Anzi: sembrava che fosse stato un motociclista da sempre. Si sporgeva a destra e sinistra, per avere la maggior quantità di aria sul muso”.

Da quel giorno, Turnbow ha deciso di adottare il piccolo sfortunato cane, che ha chiamato Davidson, in quanto a casa vi era un altro 4zampe di nome Harley: “E’ un cagnolino sorprendente, e mi dimostra ogni giorno il suo amore. Ad esempio, mettendosi ad ululare come un segugio ogni volta che vado a lavoro. Incontrarlo nel giorno di San Valentino è stato un segno del destino, è come se in quel momento un’energia più grande di me stesse guidando al posto mio”, ha dichiarato il cantante che dopo aver scritto una canzone con la quale ha raccontato  la storia del piccolo Davidson, sta pensando a creare un motoraduno mondiale contro il maltrattamento degli animali.

Dalle indiscrezioni trapelate sui media locali, il cantante avrebbe già fondato un’associazione chiamata Baaang Bikers Against Animal Abuse National Global mentre sul suo profilo Facebook continua a dare aggiornamenti sul piccolo Davidson, pubblicando fotografie e video.