Home News Leoni, iene e antilope vittime del bracconaggio: le autorità indagano

Leoni, iene e antilope vittime del bracconaggio: le autorità indagano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:10
CONDIVIDI

Nel Kenya hanno perso la vita tre leoni, quattro iene e un’antilope alcina a causa del bracconaggio. Indagano le autorità. 

Leoni, iene e antilope vittime del bracconaggio (foto Pixabay)
Leoni, iene e antilope vittime del bracconaggio (foto Pixabay)

Il maltrattamento degli animali di cui ogni giorno vi parliamo non riguarda solo quelli domestici come cani, gatti, pappagalli e così via. A subire maltrattamenti sono anche animali selvatici come elefanti, giraffe e leoni.

Il leone rappresenta il re della giungla o di un qualsiasi contesto in cui lo si inserisce. Incarna i valori della forza, grinta, saggezza, intelligenza, tenacia e così via. Un animale fantastico che tutti da bambini hanno iniziato a conoscere attraverso il famosissimo film d’animazione Disney: Il Re Leone.

In quel cartone la mano dell’uomo non c’è, ma nella realtà l’impronta umana la si trova ovunque nel mondo animale e questa provoca la distruzione della Flora e della Fauna.

Oggi vi parleremo appunto di una tragedia che sta colpendo il Kenya, dove diversi leoni hanno perso la vita a causa delle trappole nascoste inserite dall’uomo per catturare il re del posto.

Siete curiosi di conoscere i dettagli di questa straordinaria storia? Ebbene, non dovete fare altro che scorrere nella lettura e proseguire nel paragrafo successivo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Pappagallo minaccia di beccare sul naso il gatto – VIDEO

Leoni, iene e antilope vittime del bracconaggio: le autorità indagano

caratteristiche del licaone
Iene (Foto AdobeStock)

Siamo in Kenya e qui, in una riserva nazionale di Masai Mara sono state trovate prive di vita diverse specie animali tra cui: tre leoni, quattro iene e un’antilope alcina.

In che modo sono morte vi chiederete. I tre leoni, quattro iene e un’antilope alcina sono stati trovati morti all’interno di trappole nascoste e installate dai bracconieri della zona.

A comunicarlo la stessa Masai Mara, la quale sul suo profilo Facebook ha affermato che a perdere la vita è stato “Rafiki, Lenkume e uno dei figli di Lenkume”, riferendosi ai leoni ritrovati senza vita.

Questa vicenda ha allarmato tutti e le autorità in questo momento si stanno occupando del ritrovamento e rimozione delle trappole installate dai bracconieri.

A causa del bracconaggio e di queste trappole che l’uomo installa nei territori come il Kenya, hanno causato la morte di moltissimi leoni. L’ultimo conteggio del 2017 rivela che in Kenya sono rimasti solo 2 mila leoni.