Home Curiosita Simbologia del leone e significato di questo animale nella storia

Simbologia del leone e significato di questo animale nella storia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:04
CONDIVIDI

Solitamente, sentirsi un leone significa sentirsi in piena forza e al massimo della propria forma fisica. Ma qual è davvero la simbologia del leone, nella storia?

simbologia del leone
La simbologia del leone (Foto Pixabay)

Il leone, il re della foresta, uno degli animali più maestosi e forti nell’immaginario comune. Questo mammifero carnivoro, della famiglia dei felidi, è il più grande del genere panthera (più grande dei suoi cugini tigre, leopardo, giaguaro e leopardo delle nevi). Nella storia, molti popoli e hanno legato questo meraviglioso animale a caratteristiche umane, alimentando storie e leggende che ancora adesso ci fanno guardare al leone come a un animale al di sopra degli altri. Ma vogliamo conoscere veramente quali sono le versioni del leone nelle varie simbologie della storia, a seconda dei popoli e dei luoghi in cui si è sviluppata l’opinione dell’uomo per questo grande sovrano degli animali.

Caratteristiche del leone

leone dorme
Il leone: da sempre simbolo di forza e maestosità (Foto Pixabay)

In generale, l’habitat del leone è la savana o la prateria, ma può adattarsi anche in aree cespugliose o nelle foreste. Una sua caratteristica unica tra i felini è il senso di società, che gli altri animali a lui imparentati non hanno. In genere, un branco di leoni è composto da un maschio alfa (un maschio dominante), un gruppo di femmine con cui si accoppia, e la loro prole.

La sua caratteristica fisica più nota è la criniera, che è presente solo nel maschio e lo rende distinguibile sia dalle femmine che dagli altri felini. Ed è proprio questa particolarità del suo aspetto che l’ha reso un simbolo da sempre molto presente nella storia umana, fin dai tempi più antichi.

Il leone nella storia

leone re savana
Il leone è stato rappresentato in molte civiltà come simbolo di forza (Foto Pexels)

Addirittura, le prima rappresentazioni di leoni risalgono al Paleolitico, nelle grotte di Lascaux (nella Francia sud occidentale) e nella grotta Chauvet (nella Francia sud orientale). Parliamo di un periodo che va dai 40.000 ai 10.000 anni fa. Ma ovviamente, si tratta solo dei primi esempi, perché da allora questo animale è apparso in pratica in tutte le civiltà che abbiano mai visto o comunque sentito parlare del leone.

Esistono leoni in moltissimi dipinti e sculture, ma anche in libri, film e addirittura bandiere (in Italia, il leone è da sempre legato a Venezia, che ha come simbolo il famoso Leone di San Marco). Inoltre, si possono ricondurre a questo animale tutti i miti legati al Sole: tra i primi, quelli legati al dio Ra dell’antico Egitto. E proprio in Egitto, la Sfinge aveva il corpo di leone, che si riteneva fosse l’animale che assicurava il passaggio dei faraoni nell’aldilà

Nell’antico medio oriente, molte divinità e reali erano raffigurati con il leone come animale da compagnia. La dea Ishtar, divinità dell’amore e dell’eros babilonese, era definita “leonessa” ed il leone era proprio il suo animale sacro. La sua versione sumera, Inanna, era rappresentata solitamente in groppa a due leonesse: questo perché il leone era l’animale di grande forza ed autorità. I templi e le città dell’epoca di queste civiltà erano solitamente ornate con molti animali sacri, tra cui proprio il re degli animali.

Proseguendo con la simbologia del leone, passiamo all’Asia. Nella Cina buddista, questo animale è una creatura di grande mistero, che si pensa tenga gli esseri umani al sicuro da fantasmi e demoni. Infatti, in molte opere di architettura cinese i leoni sono posti all’entrata, come vigilanti. In Tibet, lo stesso ruolo è coperto dal leone delle nevi, ma la differenza sostanziale è che il leone tibetano rappresenta la terra, mentre quello cinese il fuoco. Nell’antico Giappone invece era Amterasu la divinità del Sole e quindi legata al leone, e allo stesso modo in India troviamo Surya. In Grecia, le divinità legate al binomio Sole – leone sono Zeus, Apollo ed Helios.

Il significato del leone

leonessa e cucciolo
Il leone sarà anche simbolo di forza, ma con i cuccioli la leonessa sa essere molto dolce (Foto Pixabay)

Il leone con la sua criniera, è facilmente associabile al Sole attorniato dai raggi. Esprime quindi la luminosità e la luce, che sono caratteristiche delle energie celesti. Inoltre, è visto come un animale maestoso e regale, tanto da diventare il re degli animali, ed è anche simbolo di forza, coraggio e saggezza.

Ma come animale solare, rappresenta anche la forza vitale della natura e gli istinti selvaggi. Il leone, oltre a questi aspetti simbolici positivi, ha anche una simbologia negativa. Il leone è infatti simbolo di istinti non domati in preda al desiderio di possedere tutto, la concupiscenza.

Nella valenza positiva, oltre quanto detto, il simbolismo del leone include regalità e sapienza. Quando parliamo di un percorso di formazione, il leone è simbolo dell’ardore e della forza, con cui chi intraprende questo percorso a dominare il lato istintivo, per un cammino che lo condurrà verso la luce.

Potrebbe interessarti anche:

Fabrizio Burriello